Rispecchiarsi

Blog: qual’è la chiave per comunicare efficacemente?

Qualche giorno fa Rosalia Pucci mi ha invitata a scrivere un Guest Post per il suo blog, Scrivere la vita. Tutti i colori della vita tradotti in parole. Mi ha chiesto di parlare di comunicazione e di blog ed io ho accettato volentieri la sfida, il tema mi appassiona. Così ho lavorato intorno alle caratteristiche a mio avviso fondamentali per poter far un buon lavoro di comunicazione e ne ho individuate 4: intimità responsabilità contenuti cura Ne ho parlato ampiamente nel post di cui sopra,  alla cui lettura vi rimando, lo trovate a questo link. Come spesso accade, le riflessioni sono come le ciliege: una tira l’altra. Così, dopo aver pubblicato l’articolo, ne sono emerse delle altre che ho deciso di Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

Io e la mia signorina tecnologia

Le prove che la tecnologia abbia cambiato in meglio la nostra vita sono sotto i nostri occhi, ogni giorno: le comunicazioni tra posti lontanissimi sono possibili grazie a internet, le informazioni circolano, le incombenze quotidiane si alleggeriscono…. E poi le persone sono più vicine, il mondo gira così veloce, pensate ai cambiamenti nei trasporti… Oggi ci sono le condizioni per cui una persona come me, senza alcuna formazione di programmazione e con un’unica arma in tasca, la buona volontà e la passione, possa gestire da sola un blog come questo, grazie a piattaforme come WordPress. E allora perché oggi ragioni di tecnologia??? Non so se vi siete accorti di qualcosa negli ultimi giorni….. Tipo layout che andavano e venivano, header (foto Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

Paura di volare

Che bello il mese di giugno: se metto da parte il caldo afoso che opprime la città, per il resto è uno dei mesi che preferisco.  C’è tutta l’attesa per l’estate in questo mese, che inevitabilmente colleghiamo a sorrisi, libertà, pace e serenità. Non ha importanza se saremo destinati a luoghi lontani tutti da scoprire o se resteremo esattamente dove siamo in questo momento. Giugno è il mese dell’immaginazione, il mese in cui tutti, ma proprio tutti, sogniamo di essere altrove. Di volare altrove. Ma cosa capita se la paura di volare ci frena? E come possiamo superarla? Ho una discreta esperienza in proposito 😉 Come vi  ‘suona’ l’idea che qualcuno possa avere paura di “decollare”?

Rispecchiarsi

Basta Milf! Rivoluzioniamo il linguaggio che racconta le over 35

Scommetto che qualcuno di voi ha visto il film American Pie, quello in cui quattro amici liceali, ancora verginelli, fanno un patto per rompere l’incantesimo, complice una mega festa e la mamma di un loro strambissimo amico. Confesso di averlo visto anche io, pertanto posso dire senza tema di essere smentita che si tratti di una vera e propria perla della cinematografia americana, cui dobbiamo l’introduzione nel linguaggio più o meno comune dell’acronimo M.I.L.F. ovvero Mother I’d like to fuck, intraducibile, dedicatevi a un sano ripasso dell’inglese. E fin qui niente di strano, in fondo la storia della mamma del mio migliore amico bella come il sole che turba i miei sonni è vecchia come il cucu e, sinceramente, non avevamo Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

La copertina del libro che mi ha tenuto sveglia la notte * Tecniche di Oratoria è arrivato!

Care Volpi, oggi scrivo sotto l’effetto della gioia, uno stupefacente non facilmente reperibile ma senza effetti collaterali, se non una sana dipendenza. Ma chi non vorrebbe soffrirne? 🙂 La ragione di tale gioia è che sto per presentarvi l’ultimo nato della scuderia delle Volpi, la mia Guida per parlare in pubblico “Tecniche di Oratoria“, edita da Youcanprint. Acquistatelo subito! Ma prima di parlarvi di questo nuovo ed entusiasmante progetto, ho un conto da regolare con alcuni di voi Ricordate il mio recente articolo  L’importanza della copertina. Un sondaggio per sceglierla insieme? Ebbene, allora ero in un vicolo cieco, non sapevo da che parte cominciare per definire la copertina della mia Guida e nonostante le molteplici soluzioni individuate, in realtà nessuna Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

5 cose che ho imparato dal silenzio

Care Volpi, domenica sono tornata a scrivere dopo il mio ultimo post Silenzio. L’ho fatto come se nulla fosse, tornando alla mia rubrica Pillole d’Autore con la recensione di Mar Morto, di Jorge Amado. Ma non posso cavarmela così, mi sono detta, perché dal silenzio ho imparato molto ed è davvero un peccato tenere questo tutto per me. Non siamo forse una piccola ma brillante comunità?

Rispecchiarsi

Mar Morto – Jorge Amado

Premetto che ho una specie di adorazione per Jorge Amado. Le ragioni sono molteplici ma credo che la principale stia nella sua capacità di farmi vedere i suoi romanzi a colori. Quelli in cui donne formose e provocanti hanno la pelle cioccolata e tra i capelli grandissimi fiori bianchi e abiti che scivolano su fianchi morbidi e pericolosi. Quelli che colorano le strade polverose di Bahia e la cala dei pescatori ubriachi e stanchi al rientro dal pericolo dal mare, finalmente salvi. Jorge Amado è per me il colore della terra di ocra, delle piantagioni mature di cotone e canna da zucchero, della misera eppure fiera umanità delle campagne e dei porti di Bahià. Tutti luoghi che l’autore sa descrivere Leggi tutto l’articolo