ioeilromanzo

É più importante la sorpresa o l’aspettativa che genera?

Quando ero una leggiadra fanciulla ( 🙄 ) questi erano giorni in cui fremevo di gioia e di emozione: le ultime ore prima delle vacanze di Pasqua, quelle in cui ci preparavamo a passare due giorni lontano dalla famiglia, per sperimentare i prodromi dell’età adulta. Naturalmente, essendo io una golosastra, cosa che sapete già, le attese più grandi erano per le uova di cioccolata, con sorpresa però, che senza, dai, non si possono vedere. Scartarle mi entusiasmava, indipendentemente da ciò che i colorati involucri potessero contenere. Sentire il rumore della carta argentata prodursi tra le mie mani, assaporare il profumo di tanta bontà liscia e delicata, avvicinare con dolcezza le dita alle rotondità dell’uovo e rompere con sadica mossa la schiena ricurva del cioccolato al Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Pulizie di primavera per il mio fegato

Questo non è un post per positivisti convinti. Quelli che si fidano ciecamente della scienza moderna e sono fanatici della medicina allopatica, della chirurgia ovvero di tutte quelle terapie orientate al sintomo. Per chi è allora? ma per tutti noi che non riusciamo proprio a scindere noi stessi in mille pezzi e che crediamo nell’unicità delle nostre esperienze. Da tempo la conosco, ma recentemente ci sono ritornata così: quando mi si staccò il tendine di Achille destro (erano i tempi di Un Natale che è più un’epifania), di fronte a tanto dolore mi feci alcune domande, molte delle quali restano ancora senza risposte. Una su tutte, che rivolsi a tutti, ma proprio tutti i medici che ho incontrato: ortopedici, fisiatri, fisioterapeuti.  “Perché il mio Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Come mi sono sbarazzata dello spam in 24 ore

Care Volpi, prima o poi nella vita di una blogger c’è il momento in cui capisci, davvero, il significato della parola spam, quel fastidioso parassita che tutti noi temiamo, perché l’unico intento che ha è risucchiare la tua energia, sotto forma di visite, contenuti, o peggio, virus e hackeraggi vari. Che cos’è lo SPAM? Senza alcuna pretesa di sostituirmi ai tecnici, esamino i due tipi di SPAM che conosco: quello generato da sistemi automatici, detti BOT,  che pubblicano link a raffica nei nostri commenti, o il SOFT SPAM, ovvero persone che commentano il blog al solo scopo di ottenere i così detti backlink, ovvero visite indirette al loro sito. Il mio faccia a faccia con lo SPAM La scorsa settimana ho subito Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Magre da morire – Parte seconda

Un anno fa ho incontrato su Anobii Emilia, autrice di un romanzo autobiografico dal titolo Io come la fenice  in cui racconta la sua anoressia. Ci siamo  piaciute subito e così le ho proposto di rilasciare un’intervista alle Volpi, anche perché il tema alimentazione mi interessa molto, da sempre. Ne sono venuti fuori tre articoli di cui questo che vi ripropongo, riveduto e rinfrescato nello stile e nei contenuti, è il secondo. Tutti e tre gli articoli sono legati ma si possono benissimo leggere autonomamente. Ve li ripropongo perché possano incontrare un pubblico più ampio e perché Sabato 1 aprile a Torino si svolgerà un importante convegno di approfondimento e lavoro proprio sul tema dei disturbi alimentari cui sarò presente. Così ho pensato che Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Benvenuta primavera!

Domenica scorsa ho fatto un tuffo nel passato. Era da tempo che non tornavo nei luoghi della mia infanzia, su quelle montagne delle Valli di Lanzo che tanto mi sono care. É stato come fare rifornimento di energia in un periodo in cui i miei livelli sono piuttosto bassi, attingendo a ciò che avevo lasciato per troppo tempo da parte: la mia storia, chi sono e da dove vengo. Tornando lassù è stato quasi automatico prendermi del tempo per me. Ho sistemato sul balcone un vecchio tavolino di legno e ho cominciato ad appoggiarci sopra il PC, i miei appunti, i miei libri, quelli che mi porto appresso per ogni evenienza e ho scritto, guardando la valle che si apriva Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Porte in faccia, 6 vie per superare un rifiuto

Porte in faccia, rifiuti, dinieghi. Se mi fossi fermata tutte le volte in cui me li sono ritrovati davanti, oggi sarei inchiodata da qualche parte a fare la muffa 🙂 Fanno male, molto male. E il naso, se non vi scansate in tempo, resta gonfietto per un bel po’ e si può rimanere tramortiti, ammutoliti, magonati, fragili. Quando qualcuno rifiuta qualcosa di noi, qualcosa cui teniamo molto, rischiamo di pensare che l’intera nostra esperienza in quel momento sia fallimentare. Ed è normale, ma non sano e nemmeno saggio. Come possiamo reagire al rifiuto? Ho messo in fila tutte le mie piccole strategie anti-fallimento, quelle che in questi anni ho sperimentato e che sarebbe bello fossero arricchite dalle vostre esperienze, in una logica di mutuo Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

10 esercizi di autonomia femminile

Qualche tempo fa pubblicavo sul blog questo articolo, frutto di tutte le riflessioni e le esperienze che ho fatto fino ad ora e che ho deciso di mettere a fattor comune. Ciò che vive una di noi puo’ essere utile a tutte  😀 A distanza di tempo lo trovo ancora decisamente attuale. D’accordo, meritava una piccola revisione, una sorta di affinamento, infatti ho provveduto. Un contenuto “evergreen” ha comunque il diritto di essere rinfrescato, ogni tanto. Ve lo ripropongo, perché sono giorni in cui dovremmo poter riflettere un poco su noi stesse e sul punto in cui siamo arrivate. E’ utile ad affinare la rotta e capire se e quanto ce ne siamo discostate. Riprenderla, dopo, sarà un attimo. Pronte? Ecco Leggi tutto l’articolo