ioeilromanzo

L’amore ai tempi della Resistenza

Oggi è il 25 aprile e come ogni anno di questi giorni rileggo le Lettere di Condannati a morte della Resistenza. Einaudi le pubblicò raccogliendole in un libro con la copertina arancione il 25 aprile del 1965 per conto del Comune di Torino, che ne fece dono a tutti gli alunni dell’ultimo anno della scuola media inferiore. É stato il primo libro che mi sono comperata, al mercatino delle cose usate. Ogni volta che lo apro mi sembra sempre diverso, mi capita anche con altri libri, lo ammetto, ma con questo….  Rileggo quelle pagine e ogni volta colgo aspetti diversi della terribile storia che il libro racconta, come se fosse qualcosa di vivo, capace di trasmettere valori, convinzioni, dolore ma anche amore. Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Zero gradi al sole

Storie di lavoro, di donne e di caporali in un paese che abbiamo deciso di dimenticare. E il caporalato si ciba della nostra indifferenza.

ioeilromanzo

Storia di una vignaiola

Ebbene sì, sono un’estimatrice del divino nettare che chiamiamo vino, Mi piace accompagnarlo alle serate in compagnia e ne apprezzo il gusto, l’aroma, i colori, la capacità di fare subito festa con le persone che amo. Sarà che viene dalla terra e questo ha un fascino per me incommensurabile, ma l’ho sempre preferito alla birra, anche perché per qualche anno ho sofferto di intolleranza al glutine e per fortuna il vino non lo contiene… 😉 Molte volte mi sono chiesta quanto amore, dedizione, fatica e passione richieda raccogliere, trasformare e produrre del buon vino. Così quando ho incontrato per caso una vera vignaiola, con la passione per il suo lavoro e per la terra, non ho resistito. Le ho chiesto di rilasciarmi Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

#lottomarzo facciamo #smilebombing

Ho deciso da tempo che avrei tenuto le riflessioni sulla Giornata Internazionale della donna per le settimane precedenti. L’ho fatto con l’articolo Verso l’8 marzo, il tuo, il nostro e con l’ultimo pubblicato più di recente, 10 esercizi di autonomia femminile. Volevo che il giorno della festa fosse un momento dedicato solo a noi stesse,  con la leggerezza che ci insegna Calvino. E così domani è arrivato e in tutto il mondo l’8 marzo sarà celebrato con un grande sciopero delle donne, promosso da Non una di meno per protestare, astenendosi dalle attività produttive e riproduttive, contro la violenza, la discriminazione contro i generi, l’incultura di una società che non vuole cambiare. C’è ancora molta strada da fare, ma da quel Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

10 esercizi di autonomia femminile

Qualche tempo fa pubblicavo sul blog questo articolo, frutto di tutte le riflessioni e le esperienze che ho fatto fino ad ora e che ho deciso di mettere a fattor comune. Ciò che vive una di noi puo’ essere utile a tutte  😀 A distanza di tempo lo trovo ancora decisamente attuale. D’accordo, meritava una piccola revisione, una sorta di affinamento, infatti ho provveduto. Un contenuto “evergreen” ha comunque il diritto di essere rinfrescato, ogni tanto. Ve lo ripropongo, perché sono giorni in cui dovremmo poter riflettere un poco su noi stesse e sul punto in cui siamo arrivate. E’ utile ad affinare la rotta e capire se e quanto ce ne siamo discostate. Riprenderla, dopo, sarà un attimo. Pronte? Ecco Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Verso l’8 marzo, il tuo, il nostro

Oggi vorrei “ribaltare” le cose tra di noi e costruire una riflessione partendo da piccolissime tracce per poi lasciare la parola a voi. Come se fosse un sondaggio, una ricerca, un momento di ascolto reciproco. Il tema è l’8 marzo, ovvero la Festa Internazionale della Donna. In qualche modo questo tema era stato anticipato qualche articolo fa, specie nei vostri commenti anche se non esplicitamente. E dunque eccoci qui a sviscerarlo meglio  😉 Siamo ancora in cammino? Ho parlato di spunti e manterrò la promessa. Ecco quelli che a me paiono più significativi, ma libere e liberi di aggiungerne altri. Mi scuso per la telegrafia e la sintesi, ma altrimenti diventerebbe il post che non volevo scrivere. Per ovvie ragioni, il Leggi tutto l’articolo

ioeilromanzo

Tutte le dame di Tracy Chevalier

Non so come voi selezioniate i libri da leggere, io in genere li acquisto di getto. Ma ogni regola ha la sua eccezione e il romanzo che oggi è protagonista delle Pillole d’Autore mi è stato suggerito, udite udite, da una editor, Stefania Crepaldi,  per aiutarmi a ragionare sui differenti punti di vista in una storia e su come costruire una struttura funzionante con una pluralità di protagonisti, il genere di romanzo che piace a me. E devo ringraziarla, non solo perché ne ho tratto ispirazione, ma perché il romanzo della Chevalier mi è piaciuto molto. Per questo che è diventato parte delle Pillole d’Autore ;)! Tutte le dame di Tracy Chevalier La Dama e l’unicorno è proprio questo: una costellazione Leggi tutto l’articolo