Rispecchiarsi

Un libro onesto su Cuba

Qualche giorno fa ho ricevuto davvero una bella sorpresa. Il mio compagno, senza dirmi nulla, ha regalato a un suo collega di lavoro una copia della mia prima pubblicazione in assoluto, ormai risalente a più di dieci anni fa:  Il Futuro di Cuba c’è! Un diario scritto al ritorno dal mio secondo viaggio nell’isola caraibica nel lontano 2003, quando Cuba era un Paese in evidente fase di trasformazione e con Fidel Castro, leader indiscusso, ancora vivo. Il movimento che c’era in quel’isola si percepiva chiaramente così come chiaramente si intuiva che tutto ciò avrebbe prodotto, le trasformazioni che oggi sono sotto gli occhi di tutti. Mi colpì molto quel fervore, perciò decisi di raccontarlo.

Rispecchiarsi

Very pop blog – I miei favolosi anni 80

Care Volpi, vi confesso che sono persino emozionata! É la prima volta che partecipo ad una “catena blogghistica” di questo tipo, infatti nessuno mi aveva mai coinvolto direttamente in un gioco a tag prima d’ora. Così quando il buon Moz, a cui dobbiamo la splendida foto di copertina di questo post, decide di coinvolgermi, con, come dice lui, lo strumento del sorteggio, con entusiasmo ho accettato subito la sfida. Curiosi di sapere di che diavolo si tratta?  Sono stata sfidata a raccontare i miei favolosi anni ’80, con le regole che “l’eterno dodicenne” (la definizione è sua)  Moz dell’omonimo blog Moz O’Clock un lontano giorno di marzo scriveva nel suo articolo Very pop blog. I miei anni ’80. Gli altri 4 blogger invitati Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

“Così passano le nuvole” , la recensione di Nadia Banaudi

Ci sono giorni in cui le emozioni ti sfiorano appena, prendendosi gioco di te. Si palesano un poco, poi si ritraggono, nascondendosi dietro parole, colori e immagini. Ma nel momento in cui ti si parano innanzi ti accorgi che erano lì già da un po’, ad attenderti in silenzio. Solo che non riuscivi a vederle. É così che è andata martedì scorso. L’occhiata mattutina alle email prima del vortice della giornata non mi aveva fatto notare qualcosa che in realtà mi era molto familiare, una serie di parole che da sole non significano nulla ma che insieme fanno il mio romanzo d’esordio. Così sono stata l’intera giornata in sospeso, ignara del fatto che già dal mattino qualcuno aveva preparato per Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

Quando il tuo romanzo torna a pretendere l’attenzione che merita

Ci sono sensazioni che ho provato durante l’ultima presentazione del mio romanzo così intense da decidere di raccontarvele. Per ragioni a me ancora oggi ignote, a un certo punto ho deciso di lasciare andare la mia creatura primogenita,  “Così passano le nuvole“. Come se avessi deciso che doveva camminare con le sue gambe (ammesso che un libro le gambe ce l’abbia). Di preciso non ricordo quando l’ho deciso ma ricordo le emozioni che una tale decisione mi aveva suscitato: voglia da un lato di liberarmene e dall’altro di vedere se se la fosse cavata da solo, il mio romanzo, nel mare magnum di un’editoria sempre più complessa. So che può apparire strampalato sentir parlare del proprio romanzo quasi come di un figlio, Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

“Mare di notte” un breve racconto da leggere tutto d’un fiato

Ho scelto questi ultimi giorni di dicembre per parlarvi di un racconto che avevo scritto tempo fa sul’onda di un ricordo molto personale. Lo avevo inviato al concorso Gente di Mare ed era stato selezionato tra i vincenti, come vi ho raccontato nell’articolo Il mio primo concorso letterario. Recentemente l’ho revisionato e ho deciso di dargli una veste più “formale”,  per incontrare anche i lettori di ebook, che sono sempre di più.

Rispecchiarsi

Perché il nome Luce per la protagonista del mio romanzo

Care Volpi, Oggi ho intenzione di svelarvi il perché ho scelto Luce come nome per la protagonista del mio romanzo d’esordio, Così passano le nuvole. Ho sperimentato sulla mia pelle come la ricerca del nome della protagonista sia un percorso denso di aspettative, sia da parte del lettore che da parte di chi scrive. Condensare in un nome proprio l’essenza della natura del personaggio è un lavoro a tutti gli effetti che richiede metodo, ispirazione e una buona dose di fortuna. E’ quello che ho fatto con Luce e con tutti gli altri personaggi di Così passano le nuvole. Curiosi di sapere come è andata? Continuate a leggere, vi svelerò il processo creativo che sta dietro il nome di Luce. L’importanza del nome Ricordate la commedia Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

Ma davvero fai la scrittrice?

Care Volpi, scrittrice? Ma davvero? Questo sembrano chiedersi un pò tutti e così… Sì, mi piace scrivere, sono autrice di un romanzo, di un diario di viaggio, di questo blog… Mai prendersi troppo sul serio, anche quando cominciano ad invitarti in giro per raccontare te e quello che hai scritto. E cominci a guardare le cose da un’altro punto di vista…. Ma per non montarmi troppo la testa nonostante le cose belle che nell’ultimo anno mi sono capitate, ho confezionato questo video, grazie alle foto che qualche gentile partecipante ha scattato. Un video che prende con la dovuta leggerezza tutto ciò che mi sta capitando e ci fa sorridere un po’. Avete voglia di passare un paio di minuti in allegria? E allora godetevi Leggi tutto l’articolo