Rispecchiarsi

We stand with Orlando

Lo confesso, speravo che fosse finita. Ogni volta che succede qualcosa di orribile penso la stessa cosa: che tutta l’energia positiva del mondo sia capace di sconfiggere l’orrore e l’odio, e farli rintanare in un luogo lontano, in un buco da cui non usciranno mai più. Questo sentimento ha contribuito a farmi uscire dalla paura dopo i fatti di Parigi. Era quella la chiave del mio articolo Parigi sotto attacco. La confermo, vuol solo dire che non è così, non è ancora così. La domanda è “Cosa dobbiamo fare, tutti insieme, perché ciò accada?“

Rispecchiarsi

Unioni civili e convivenze di fatto: le coppie in Italia non sono tutte uguali

Capita che una giornata che dovrebbe essere storica ti lasci l’amaro in bocca. E’ un pò quello che è successo a me ieri, 25 febbraio 2016, data dell’approvazione in Senato del maxiemendamento al DDL Cirinnà presentato dal Governo a proposito di unioni civili. Se ne è parlato così tanto in questi giorni ma ciò nonostante devo ammettere che qualche confusione in testa ce l’avevo. Così, al ritorno dal lavoro, mi sono messa a riflettere un pò più approfonditamente su questa faccenda. Sono arrivata giusto in tempo per guardare le notizie sullo spettacolo cui hanno dato corso alcuni senatori contrari al maxiemendamento, sebbene per motivi diversi. Insulti, volgarità, falsità, sceneggiate. Mi ha colpito lo stato in cui versano le istituzioni in questo Paese. Così non mi Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

Bentornato Mr Green

Quando mi accomodo sulla poltrona di un teatro un brivido mi percorre la schiena. So di attendere qualcosa che voglio mi stupisca, colpisca la mia immaginazione e si fissi per sempre nella mia memoria. Gli attori che interpretano i personaggi sono gentili a prendermi per mano e ad accompagnarmi nella storia che hanno messo in scena per noi. E il loro lavoro mi piace se il testo è convincente, se la regia non è solo meccanica ma sintonia, se qualcuno dei personaggi parla direttamente a me. Difficilmente vedo al di là dei ruoli. Il teatro è finzione che deve passare per realtà. Ma sta volta ho provato queste stesse emozioni prima che io potessi vedere la commedia. E non mi era mai capitato. Sta volta ho incontrato uno degli attori che quei personaggi li Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

Paolo Poli, una genialità che ci manca

Paolo Poli non è più tra noi. Ho scelto di lasciare così com’era questo post, compreso il titolo. Lo ringrazio per aver ancora una volta regalato emozioni incommensurabili. Ciao Paolo Una domenica di fine estate mi capita una di quelle giornate casalinghe. Scrivo, leggo, corro, accendo la tv. Rai tre. Pino Strabioli conduce E lasciatemi divertire, è una replica, ma io non lo so, non guardo troppo la televisione ultimamente. Ospite fisso è Paolo Poli, da quarant’anni assente dalla televisione. E’ in ottima forma, lucido, sembra appagato. Lo ricordo appena, un uomo distinto nella vita e sempre travestito in scena, teatrante, artista a tutto tondo, splendido esempio di chiarezza e trasparenza. Una cultura immensa, probabilmente frutto di genitori ottocenteschi e  insegnati montessoriani, lui Leggi tutto l’articolo

Rispecchiarsi

3 ragioni per non cantar vittoria sul divorzio breve

Te pareva. L’Irlanda decide di riconoscere il matrimonio tra persone dello stesso sesso ed ecco che si scatenano i commenti sull’arretratezza del nostro ridente paese in materia di diritti civili. Che rabbia, anche se per dirla tutta, l’Italia un po’ arretrata lo è, specie culturalmente, sul tema diritti civili, e negli anni qualcosa di ciò che abbiamo conquistato lo stiamo gradualmente perdendo, se non altro per inerzia. E veniamo a noi: proprio oggi, martedì 26 maggio, in Italia diventa operativa la legge sul così detto divorzio breve (qui la norma articolo per articolo).