Un colore per Loris

Un colore per LorisQuando un romanzo incontra la pittura, le storie che racconta si colorano di sfumature inedite e meravigliose.

E’ quello che è successo l’altra sera alla presentazione di Così passano le nuvole alla Lega Navale di Torino, quando si è creata un’atmosfera speciale e irripetibile.

Sapevo che la mia amica Claudia Crepaldi aveva scoperto la pittura con la quale esprimere con tanta efficacia emozioni, calde e sgargianti come i suoi quadri.

Così non ci ho messo molto a proporle una serata a due, in cui insieme parlare, mostrare e anche metterci in gioco, ciascuna con le proprie emozioni, scritte o disegnate.

Ne è venuta fuori una serata indimenticabile, anche perché Claudia ha deciso di dedicare la mostra a Loris, un ragazzo prematuramente scomparso di un male terribile, di quelli che ti prendono alle spalle, e che anche io ho raccontato nel romanzo. E come per magia, le parole che ho scritto hanno preso in quel contesto nuove forme e colori.

Paolo Sasso ha saputo condurre la serata con leggerezza e mestiere, e due donne si sono tenute per mano e hanno compiuto insieme i loro primi passi nel mondo dell’arte e della creatività.

Un piccolo sogno che l’altra sera è stato condiviso da tanti. Una grande bellezza.

Desidero ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a questa splendida serata, che con attenzione e interesse sincero hanno reso ciò che abbiamo fatto ancora più significativo. Speriamo sia piaciuta anche a voi, e peccato per chi non c’era. Si è davvero perso qualcosa di bello.

Claudia domani sera, venerdì 15 maggio,  sarà nella sede della Comunità Montana di Settimo Vittone, Strada Statale 26, n 111 , dove presenterà la mostra da lei illustrata “Un colore per Loris”. L’accompagna in questa avventura Giuliana Airoldi con le sue poesie “Desiderio di pace”.

Mi sento di suggerirvi di esserci. Ne trarrà beneficio il vostro cuore.

Commenti

  1. Arrivera’ lontano .E’ un messaggio positivo e deve arrivare soprattutto ai giovani, sono loro il nostro futuro e sono loro che possono aiutare noi a trasmetterlo. La scrittura, la pittura, la musica, lo sport…..tutte attivita’ che possono dare tanto . Comunque sappi che ho gia’ in mente qualcosa.

  2. Ele, sei speciale. E’ stata effettivamente una serata intrisa di una particolare atmosfera. Non conoscevo tutti i presenti, ma mi sentivo bene, tra amici. I miei complimenti vanno oltre che a Elena,anche a Paolo Sasso….e’ stato un grande. Ha saputo tener vivo l’interesse per tutta la serata….grazie.

    1. Le emozioni e le sensazioni non si possono ne organizzare ne contenere. Bisogna lasciarli fluire. Sono felice che parole scritte possano suscitarli….. Spero che il messaggio che tu con i tuoi dipinti ed io con il mio libro lanciamo possa arrivare lontano

E tu che ne pensi? Dimmelo qui: