Arzachena Optimist
Passione vela

Arzachena, sto arrivando! Parliamo di Optimist

Intanto un bentornat* a tutti i lettori del blog che seguono la rubrica Passione Vela.

 

Sono in partenza per Arzachena, in provincia di Sassari, per la 5a Tappa del Trofeo Optimist Italia – Kinder + Sport, il prossimo 20-22 settembre 2019, organizzato dal Club Nautico Arzachena.

Ecco il bando della regata.

 

Non nascondo la soddisfazione per aver ricevuto la convocazione a una regata nazionale, la prima dopo aver superato l’esame per diventare Ufficiale di Regata Nazionale!

E non vedo l’ora di raccontarvi come è andata!

 

 

Primo ufficiale in partenza da Torino per Arzachena!

 

Quando si raggiunge la qualifica di Ufficiale di Regata Nazionale (faticaccia!), essa va mantenuta, attraverso un numero minimo di regate cui partecipare di cui in base alla tua esperienza sono anche di livello nazionale.

Non sono mai stata convocata al di fuori della mia Zona prima di avviare il percorso da Nazionale e dunque questa regata rappresenta per me un’autentica occasione.

State già facendo il tifo per me? Bravissime, care Volpi acquatiche!

Ecco perché sono tanto entusiasta e nel contempo impegnata a dare il massimo, come sempre.

 

Sono della scuola che

non esistono regate importanti o regatine da club, ma solo manifestazioni sportive che devono riuscire al meglio.

 

Con questo spirito approccio ogni gara, indipendentemente dalla sua importanza nell’ambito del Calendario Zonale o Nazionale.

 

Ma quando si tratta di Optimist…

 

L’optimist

Arzachena Optimist
Mio nipote …

Si è concluso ieri il Campionato Italiano Optimist a Reggio Calabria dove ha vinto…… mentre Marco Gradoni, vincitore per tre volte del Mondiale Optimist (primo a riuscire nell’impresa) è arrivato solo……

Vi siete mai chiesti cos’abbiano in comune quasi tutti gli atleti olimpici?

Aver imparato a navigare su un Dinghy Optimist, la barca disegnata dalla visione di Clark Mills, cui fu chiesto, subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, di disegnare una barca per avviare i bambini allo sport della vela.

Mills ha avuto una visione. Una barca economica, relativamente facile da costruire (molti si sono dilettati nell’autocostruzione) che ha ceduto il passo al design per puntare tutto su altre caratteristiche, così solide che ancora oggi è la barca di riferimento per tutte le scuole di vela d’Italia.

 

I became famous for building a boat that looks like a horse trough

Clark Mills

 

E con rispetto parlando, sembra proprio un abbeveratoio per cavalli, ma che fascino!

 

Caratteristiche dell’Optimist

 

2,3 mt di lunghezza, nemmeno quaranta chili di peso. Materiale che al giorno d’oggi risulta “povero” ovvero vetroresina, una sola vela, la randa, trapezoidale e sostenuta da un picco, la caratteristica e buffa prua mozza.

LOptimist è la barca di riferimento per la Federvela rispetto alla pratica sportiva giovanile di livello agonistico.

A bordo i timonieri hanno un’età che va dai 6 ai 16 anni, ma solo chi ha compiuto dagli 11 ai 15 anni può praticare la vela agonistica.

Dai 9 anni si può praticare vela pre-agonistica, mente i più piccoli sono invitati alla pratica del gioco vela.

 

Alcune indicazioni della classe per la gestione della regata Optimist

 

Il documento, che vi linko qui, rappresenta l’indicazione principale per il Comitato di Regata per la gestione della regata Optimist per regate di livello

In questo documento troveremo ad esempio:

 

  • che il segnale preparatorio suggerito è la Bandiera U – Uniform (di cui ho scritto qui) e la bandiera Nera, perchè sono piccoli, ma ragazzi che grinta!
  • che si utilizza com’è ormai ovvio la bandiera arancione alla partenza
  • che il tempo target per una regata è di 50 minuti
  • che non si devono superare le 5 ore di permanenza in acqua della flotta
  • che non si disputeranno più di tre prove al giorno
  • che la flotta sarà inviata in acqua con la bandiera D (di cui ho parlato qui)
  • che la regata non partirà con meno di 4 nodi o più di 25 nodi
  • che sarà annullata se il vento ha salti di più di 25°
  • e in ultimo segnalo una indicazione molto utile al Comitato di Regata: il Comitato di Regata può protestare un concorrente per la violazione di una regola anche se nessun concorrente lo ha fatto.

 

Questo scioglie e toglie ogni dubbio in casi di violazione delle Regole di Regata che durante le gare si possono verificare e che la classe richiede che siano censurate.

Tralascio il resto delle raccomandazioni.

Questo elenco serve solo a ricordare che ogni classe di livello ha un Race Management Rules che occorre siano conosciute e dal Comitato di Regata/delle Proteste e da allenatori e naturalmente atleti.

 

Vi state domandando se la Federvela sia impazzita nel mettere tutte queste regole per una ma ifestazione di bambini?

Ebbene, vi invito a partecipare o ad assistere a una regata di questi giovani “angioletti”.

E poi ne riparliamo 😉

 

E voi care Volpi marinare, avete imparato a navigare su quale barca a vela?

Non siete un po’ invidiose che mi tocca, povera me, andare fino ad Arzachena, in Costa Smeralda proprio a settembre?

:mrgreen:

 

*grazie ad Alessandro DeFelice per la foto di copertina 😉

3 Comments

La tua opinione scrivila qui :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: