• Il mondo con i miei occhi

    Buone notizie dal mese di aprile

    Un nuovo romanzo, una nuova casa, un Master in coaching che sto per agguantare. Avete presente quando le cose "girano" tutte per il verso giusto? A un certo punto della nostra esistenza è come se una serie di crocevia dell'universo improvvisamente si sbrogliassero tutti insieme affinché si possa passare, indenni, attraverso. Così mi sento. In stato di grazia. Merito delle buone notizie che il mese di aprile mi porta.

  • Il mondo con i miei occhi

    Una Pasqua di speranza

    Una Pasqua di speranza. Di nuovo sui balconi, nei prati, altrove, con le differenze sociali che bussano alla nostra coscienza. Ma oggi, solo cose belle. Seppur distanti uno dall'altro, abbiamo maturato nuove consapevolezze. Vi racconto le mie, voi, se vi va, raccontatemi le vostre. Buona Pasqua care Volpi!

  • Il mondo con i miei occhi

    Volpe o riccio? L’eterno dilemma tra regole e improvvisazione

    Lessi "La pazza di casa", di #RosaMontero, qualche anno fa. Mi piacque molto il suo stile diretto e senza fronzoli, una donna di cui ho apprezzato l'anticonformismo, nella vita come nella scrittura. In uno dei brani salienti di questo libro, Rosa definisce se stessa come una "volpe, che cammina di romanzo in romanzo alla scoperta di paesaggi inaspettati. Senza adattarsi mai o ripetersi." L'indole nomade della volpe mi affascina. Così ho deciso di capire meglio perché, tra la volpe e il riccio, Rosa si definisca una volpe. E se questa definizione riguardi in qualche modo anche me. Partendo dal saggio di Berlin "Il riccio e la volpe" è scaturita la riflessione che oggi pubblico sul blog. Se siete volpi o…

  • Il mondo con i miei occhi

    Solitudine di Natale. La mia lista di libri per sconfiggerla

    Questo è il tempo in cui nessuno di noi dovrebbe restare solo, eppure per molti sarà così. Ci sono alcune piccole cose che possiamo fare per cambiare l'umore di chi in questa terribile fine 2020 è rimasto solo. Piccoli gesti solidali , come un invito a una chiacchiera o un sorriso, e grandi compagni: i libri. Ecco la mia lista di letture contro la solitudine e un mantra che mi ripeto spesso: "Accettare la solitudine richiede forza per sopportare l'uscita dal mondo e coraggio per entrare in noi stessi. Un libro è sempre un buon compagno per compiere questo viaggio". Venite a scoprire le mie ancore e se vi va, fatemi conoscere le vostre. Vi aspetto sul blog!

  • Il mondo con i miei occhi

    La paura da sconfiggere

      Sono giorni difficili ma non inattesi. La scelta del Presidente del Consiglio di comunicare direttamente i provvedimenti ulteriormente restrittivi direttamente in diretta dà il senso della posta in gioco.   Mentre parla, la paura raccoglie le sue forze e frase dopo frase, senza dire sostanzialmente niente di nuovo, penetra dentro di noi. Così sappiamo che dobbiamo proteggerci. Non solo dalla paura della malattia, ma da quella, ben più radicata, dell’ignoranza e dell’egoismo.   Rileggendo “La maschera della morte rossa” ne colgo il suo significato più profondo: nessuno di noi si salva da solo. Questo articolo tratta di questo. Buona lettura.     La paura da sconfiggere La maschera della morte rossa. E. A. Poe E la festa proseguì turbinosa,…

  • Il mondo con i miei occhi

    My birthday

    Cinquanta ruggenti Tagliare i rami secchi, una volta per tutte Scrittori: imparare dalla crisi la resilienza Menopausa, viaggio verso la versione migliore di me stessa 10 cose da fare per un compleanno memorabile

  • Il mondo con i miei occhi

    Sono tornata e porto notizie! Ecco la mia bellissima estate

    E’ stata un’estate apparentemente tranquilla, la prova che per avere un estate piacevole e feconda non serve agitarsi e nemmeno progettare troppo. Quando è il momento le cose arrivano. Vorrei avere questa consapevolezza ogni giorno dell’anno! Come sapete, non siamo partiti. Il Covid ci ha suggerito tranquillità e devo dire che, ancora una volta, questa situazione si sta rivelando una miniera di apprendimento, almeno per me. Viverone ci ha accolti, pellegrini e quarantenati, regalandoci relax, lunghe passeggiate, qualche lettura in più del solito e il tempo per riflettere, quello che mi manca durante l’anno. Perché quarantenati? Perché mentre chiunque rientrava da paesi o regioni in cui il Covid 19 gozzovigliava, il mio compagno, al rientro da un paese dove il…

  • Teatro Regio
    Il mondo con i miei occhi

    Dalla parte del palco del Teatro Regio

    Dalla parte del palco del Teatro Regio La partecipazione culturale registra alcune dinamiche in flessione che è opportuno segnalare: cala di più di 20 punti in 10 anni (da poco sopra al 60% nel 2009 a poco meno del 40% nel 2019) la popolazione dei piemontesi maggiore di 6 anni che ha letto un quotidiano almeno una volta alla settimana. Complice, sicuramente, la diffusione on line delle news, ma nella stessa direzione anche la lettura di libri subisce nel decennio una flessione sensibile, scendendo attorno ai 5 punti percentuali, al di sotto del 50%, la percentuale di coloro che – maggiori di 6 anni – hanno letto almeno un libro all’anno. Se muore un teatro muore un’idea La lotta del…