• Dal varo a Monfalcone alla fonda di Pirano
    Passione vela

    Dal varo a Monfalcone alla fonda di Pirano con il Fun

      Dopo aver preparato la barca per il mare (leggi la puntata precedente) alla fine siamo partiti.   Il viaggio è filato liscio, la temperatura nella notte è calata, complice qualche goccia di pioggia qua e là.   Dal varo a Monfalcone alla fonda di Pirano ci vuole un solo giorno, ma sembra lunghissimo.   Restare sveglia per me in macchina mentre viaggiamo di notte è sempre una sfida, ma quella notte, con tutta l’emozione che covava dentro, non ho chiuso occhio. Ricordo la doppia colazione in due autogrill di seguito, giusto per fare il “pieno”.   Nei giorni a venire, sapevamo che avremmo dovuto accontentarci…

  • Dotare il Fun di una jackline
    Passione vela

    Dotare il Fun di una jackline prima di partire

      Prima di partire per una vacanza a vela, ci sono una serie di cose da preparare di cui dovete tenere conto.   Cominciate dunque per tempo. In quel viaggio cominciato nel luglio 2015 (perché ci torno su? Leggi qui!) cominciammo a  a preparare la barca nel mese di giugno, il Fun era in condizioni normali ma era preparato per veleggiare sul lago e non per affrontare il mare aperto.   In mare è importante la capacità di prevedere ogni situazione: vale per il meteo, che occorre interpretare correttamente, vale per la conoscenza della barca su cui sei a bordo, le manovre e persino l’equipaggio.  …

  • Il viaggio di Roc Nére II in Croazia
    Passione vela

    Inizia il viaggio di Roc Nére II in Croazia

    Dopo le piacevoli quanto vivaci discussioni agostane intorno al mondo del self publishing sul blog (qui e qui), apro formalmente la stagione estiva del blog.   Quest’anno invece di chiudere per un pò i battenti ho deciso di offrirvi un revival di un viaggio che ho amato molto e che quest’anno avremmo voluto rifare.   Siete pronti per un tuffo nel mar di Croazia?   Roc Nere II va in Croazia   Sopravvissuti (ma non senza fatica) al caldo torrido di un luglio che volgeva alla fine, a giugno 2015 cominciamo i preparativi per la partenza.   Dopo averlo fatto altre due volte, quell’anno cediamo ancora…

  • Pro e contro del self publishing
    Scrittura

    Pro e contro del self publishing. Due piattaforme a confronto

      Ancora sul self publishing, tornando all’articolo che la scorsa settimana ha generato un dibattito come sempre utile e interessante. Se ve lo siete persi, rileggetelo ora qui Che pasticcio il self publishing! Superata spero l’impasse del rapporto con la piattaforma, che per la cronaca ancora non ha risolto il problema, con questo articolo ho deciso di concentrarmi sui pro e contro del self publishing, presentandovi la mia esperienza personale con le due piattaforme che conosco e che ho utilizzato in passato, StreetLib e Youcanprint. Come funzionano? Quali impressioni ne ho ricavato?   Come al solito non vi proporrò schede tecniche, ma una rapida panoramica sulle principali…

  • Che pasticcio il self publishing!
    Scrittura

    Che pasticcio il self publishing!

      So che questo blog è letto da molti self publisher. La maggior parte di loro maturano questa scelta editoriale con cognizione di causa, per altri si tratta più spesso di un ripiego o di un’occasione per pubblicare da cui si può facilmente tornare indietro. Non è sempre così ma capisco che ad alcuni piaccia sostenerlo.   Una scelta capace di dare molte soddisfazioni e, talvolta, generare guai. A me sono appena capitati.   Che pasticcio il self publishing! Per me pubblicare in self è stata una necessità su cui ho meditato a lungo. In allora (solo 5/6 anni fa) il pregiudizio circa l’auto pubblicazione era…

  • Pubblicazioni, letture in valigia e un feuilleton
    Scrittura

    Pubblicazioni, letture in valigia e un feuilleton per l’estate

      All’inizio di un periodo di vacanza particolare, che per molte ragioni mi riporta al passato, è giunto il tempo di fare progetti per l’estate.   Pubblicazioni, letture in valigia e un feuilleton per l’estate. Chi l’avrebbe mai detto che con questo caldo sarebbe spuntata una tale prospettiva? E invece, eccomi qua a raccontarvela.   Ma prima condivido con voi una sensazione: qualche giorno fa, viaggiando per la Val Chiusella (situata a nord ovest di Ivrea, prende il nome da un torrente cui sono molto legata) mi ha colpito un dato: molte delle case da tempo in vendita e dunque disabitate avevano splendidi fiori rossi e…

  • Teatro Regio
    Il mondo con i miei occhi

    Dalla parte del palco del Teatro Regio

      La settimana scorsa ho avuto l’occasione di salire sul palco del Teatro Regio di Torino. No, non ho cambiato mestiere, faccio sempre la sindacalista 😀 Il palco era il luogo in cui abbiamo potuto organizzare un’assemblea in tempi di Covid: distanziati e con lo spazio necessario per accogliere tutti i nostri iscritti che si preparano al rinnovo delle elezioni della RSU (facciamo loro gli in bocca al lupo!). Entrando mi sono concentrata sulla fila di sedie rosse di velluto su cui musicisti, artisti, tecnici, amministrativi del Teatro stavano seduti in abiti “civili” (mentre siamo abituati a vederli in abito di scena e/o nascosti dietro le…

  • Chi ti ama non tenta di cambiarti
    Femminile, plurale

    Chi ti ama non tenta di cambiarti

      E’ una mattina come tutte le altre, eppure apro gli occhi come se un tuono avesse appena squarciato il cielo silenzioso. Meccanicamente mi giro verso il lato sinistro del letto, allungando un braccio teso di brama. Le mani accarezzano il materasso, invano. Non c’è. Smarrimento e paura, per fortuna dura solo un secondo. Poi la mente ragiona. La mente sa ciò che il mio cuore rifiuta: non c’è, partito per un viaggio di lavoro. Resterà via per un po’, ma di certo tornerà, e il cuore quel lavoro un po’ lo detesta, perché gli provoca continui sussulti.   Mi sollevo, ignorando il rumore delle giunture…