• L'esame di mia nipote sulle Radio Girls
    Femminile, plurale

    L’esame di mia nipote sulle Radio Girls. Orgoglio di zia

      Oggi è una giornata speciale per la mia nipotina Marta. Come molte altre ragazze e ragazzi della sua età, sosterrà il suo esame di terza media rigorosamente on line, causa Covid. Un evento del genere, consumato in questa maniera, sarebbe già di per sé qualcosa di speciale, anche se il rapporto con la tecnologia, le video chiamate ecc sia infinitamente più agevole per la sua generazione che per la mia.   Qualcosa le mancherà del rituale classico dell’esame, credo per prima cosa la possibilità di condividerlo con gli altri. Stringersi la mano prima di essere chiamati al banco, scambiarsi sguardi intimoriti e complici, tifare per…

  • Il nostro rapporto con il cibo
    Storie libri e racconti

    Yoga: la scienza dell’anima

      La pratica dello yoga e della meditazione (di cui ho parlato in questo articolo dal titolo scherzoso) mi hanno molto sostenuta in questi anni e specialmente nel lockdown. Quando ho imparato a non controllare, nemmeno la supposta “perfezione” della pratica, queste discipline hanno cominciato a “funzionare” e a rappresentare per me una valida alternativa nonché un ancoraggio alla realtà. Ci sono arrivata per vie molto diverse: pratica di altri, passa parola, soprattutto libri. Uno di questi è il protagonista della Pillola d’Autore di oggi.   (Le altre le trovate qui)   Oggi parliamo di Osho e del suo “Yoga: la scienza dell’anima”. Buon ascolto.  …

  • Come allenare l'immaginazione
    Scrittura

    Come allenare l’immaginazione

      Da qualche tempo vivo una situazione paradossale per chi scrive: sento cedere dentro di me la fantasia, l’immaginazione. Di solito, quando è attiva, la funzione immaginazione si accontenta di osservare ciò che succede intorno a me per poi scomporre e ricomporre le informazioni che la mente lucida raccoglie sotto forma di immagini, appunti, ricordi, sensazioni.   Così la domanda mi è sorta spontanea: Come allenare l’immaginazione?   Ho provato a lasciarmi ispirare da qualcosa, o a farmi suggerire una strada usando i Tarocchi (ho già parlato di ispirazione in questo post, a proposito dell’arcano della Stella). Ma invano.   Ho lasciato che fosse l’inconscio a…

  • Donne al lavoro agile
    Femminile, plurale

    Donne al lavoro agile in una società ottusa

      Lo abbiamo conosciuto quasi tutti e lo abbiamo chiamato smart working, anche se smart working, ovvero lavoro agile, non è. Si tratta di quella modalità di lavoro che all’inizio della pandemia ha consentito a tante donne e uomini di proteggersi dal virus lavorando da casa e tenendo quel distanziamento sociale le cui conseguenze ahimè ancora non ci sono pienamente chiare. Tanti e tante, ma non tutti. Molti di noi hanno continuato a produrre e riprodurre correndo i rischi e affrontando la paura di una malattia che ancora non conosciamo a fondo, anche se molti sono convinti di averla già in pugno. Illusi. Preferisco chiamarlo lavoro…

  • Occhio di capra
    Storie libri e racconti

    Occhio di capra. Conoscere Sciascia e la sua terra

      Si può conoscere una terra attraverso la sua lingua? La risposta è sì e giunge forte e chiara da un grande, grandissimo autore siciliano, uno di quelli che trovate lungo la Strada degli scrittori, la vecchia Statale 640 che da Agrigento, o meglio da Porto Empedocle, affaccio sul mare della città che sorge presso la Valle dei Templi, arriva fino a Caltanissetta. Un strada che lambisce la vita di scrittori che hanno fatto la storia della cultura siciliana: Camilleri, Tomasi di Lampedusa, Russello, Rosso di San Secondo, Pirandello e, appunto, Leonardo Sciascia. Talmente amata dai siciliani e non solo che la Strada degli Scrittori è…

  • Disconnessa. In un attimo tutto cambia
    Comunicazione e social

    Prova a disconnettere il cellulare. E tutto cambia, in un attimo

    Disconnessa. In un attimo tutto cambia. E’ incredibile, ma è proprio così. Facciamo un passo indietro. È noto a tutti voi che io abbia passato una settimana complicata. Se rileggo l’ultimo post sul blog ancora non posso crederci di aver pubblicato una cosa del genere eppure l’ho fatto, si vede che ne avevo bisogno. Oppure che avevo davvero la confusione installata nella testa. Ho pensato di cancellarlo… Ma tra qualche tempo, quando rileggerò questo post, ricorderò quel momento e mi ricorderò una cosa che di tanto in tanto dimentico: che sono perfettamente umana.  Per la cronaca, dopo la caduta ho attivato le risorse cui attingo in…

  • Il mondo con i miei occhi

    Oggi va così

      Sta finendo una settimana strana. Avete presente quando vi sembra di non averne azzeccata una?  Nè al lavoro, nè nelle relazioni familiari, nè nelle scelte di fondo. Insomma, nero assoluto, di quelli che non vanno via nemmeno in lavatrice! Oggi va così: non mi sento “in bolla”. Dalle cose più piccole a quelle più grandi. Per esempio, non sapete quanta fatica ho fatto per trovare un libro di avventure che avevo bisogno di leggere. Un bisogno che derivava da un senso di colpa perché il libro è Ventimila leghe sotto i mari, e chiunque deve averlo letto. Da ragazzina non mi interessavano questi racconti fantastici.…

  • Videoconferenze, comunicare ai tempi del digitale
    Comunicazione e social

    Videoconferenze, comunicare ai tempi del digitale

      Causa pandemia siamo stati travolti da una necessaria quanto complessa transizione alla comunicazione on line. Dalle videoconferenze stampa del Presidente del Consiglio, che abbiamo imparato ad attendere a lungo e ad ascoltare in diretta Facebook, alle riunioni, assemblee, confronti, sedute, persino udienze che si stanno tenendo e si terranno ancora per un po’ di tempo on line. Dopo aver superato il problema tecnico dell’individuazione della migliore app per supportare questi processi comunicativi di nuova generazione (io alla fine ho scelto GoToMeeting, ma su pc, tablet e smartphone ne ho installate altre quattro 🙄 ) resta il come.   Come comunicare, come farsi ascoltare, come riuscire…