• Vela non solo per ricchi
    Passione vela

    Vela: non (solo) per ricchi

    Se dovessi aprire una rubrica che raccolga tutte le sciocchezze che sento a proposito della vela sarebbe da chiamare Stupidaggini a vela, e non è detto che non lo faccia, prima o poi. Una delle più accreditate è che la  barca a vela sia roba solo per ricchi. Una ‘stupidaggine’ stratosferica, prova ne sia che navigo anche io, anche se in modo parco e moderato. Il mio motto infatti è  …. Primum vivere, deinde…. navigare! [toc] 4 buoni motivi per dire che la vela non è (solo) roba per ricchi Quante volte avrete sentito anche voi lapidarie affermazioni proferite ad muzzum, da chi naturalmente non ne sa proprio nulla, in merito a quanto la barca a vela sia inavvicinabile e costosa? Essa sarebbe il simbolo di  una raggiunta collocazione sociale, e altre amenità del genere. Insomma, “roba da ricchi”. Mi viene da ridere. Sapete perché? Perché penso alle mie navigate estive e alla modestia di spesa che richiedono.…

  • Come ormeggiare una barca di 7mt come il Fun
    Passione vela

    Stupidaggini a Vela!

    Faccio una premessa: non sono di quelle veliste che passano le giornate o le serate a raccontare, ingigantendo oltre misura, supposte prodezze marinare. Sono del partito: far tacendo, che volete, son fatta così e poi per me navigare è una sorta di meditazione che mi costringe a stare con me stessa, con i miei limiti, lontano da terra e immersa nel silenzio. Uno spazio in cui mi sento senza rete e paradossalmente assolutamente libera e forte. Ma non fraintendete, mi piace ascoltare i racconti di chi il mare (o il lago, o l’oceano, è indifferente) lo ha vissuto per davvero, a patto che siano autentici. Al contrario gli sboroni (o le sborone) non li reggo proprio più. Per questo ho deciso di dedicare uno spazio sul blog per prendere le distanze dalle più grosse stupidaggini a vela che ho sentito. Se preferite possiamo parlare di cazzate, tanto il termine è velico. Voi mi rimprovererete…

  • Passione vela

    UdR, finalmente!

    Sono di ritorno da un weekend di prove teoriche e pratiche per sostenere l’esame da Ufficiali di Regata zonali. Sono due anni che mi alleno sui campi di regata, ci tenevo. La FIV (Federazione Italiana Vela) quest’anno ha scelto come sede per la valutazione degli aspiranti del nord Italia lo storico Circolo Canottieri di Salò. Sul treno ripenso a questa bella esperienza. Ho una rilassatezza post stress e un sorriso largo stampato sulle labbra. Era ora che diventassi UdR della XV Zona FIV! Un entusiasmo che mi hanno trasmesso (grazie ai nostri formatori e mentori!) e che io ho provato a trasmettere ad altri, come ho già scritto su questo blog (leggiti  “Da grande voglio fare l’UdR”). Con me altri 10 giudici. Due sono della nostra zona e con loro ho condiviso davvero ogni minuto di questa bella avventura. Faccio le mie congratulazioni agli ottimi GianPaolo Grosselli e Luca Vezzoli, con i quali…

  • Passione vela

    La Barcolana dietro le quinte

    La 47 Barcolana si è appena conclusa e già si pensa all’anno prossimo. Sponsor, organizzazione, dirette televisive, con l’eccezionale scelta di RAI Sport che ha trasmesso la regata in diretta. Speriamo non sia un caso isolato, lo sport velico ha bisogno di essere sostenuto per intero, che l’attenzione per la Barcolana sia solo un punto di partenza, anche se in rete di questo evento non si trova quasi più nulla. La vela rimossa dai network, questo sì che fa arrabbiare!  E pensare che non esiste un solo velista, di mare e di terra, che non abbia mai desiderato parteciparvi, con la propria barca o sulla barca di qualcun altro (persino pagando)! E chi non l’ha fatta quest’anno sta già progettando di farla l’anno prossimo, in un modo o nell’altro. I molti che sono stati a guardare, dai moli o dalle barche in acqua, staranno già meditando su come fare a portare la propria barca,…

  • Passione vela

    Da grande voglio fare l’UdR

    Il sogno di ogni Ufficiale di Regata è proprio questo: un giorno sentirsi dire da una delle sportive o degli sportivi del proprio circolo, da un regatante, da un socio o semplicemente da un appassionato, che da grande vorrà fare l’UdR, l’Ufficiale di Regata. Si tratta di un ruolo essenziale, non solo per la FIV (Federazione Italiana Vela) ma anche per il vostro Circolo di appartenenza (il mio ad esempio è la Lega Navale Italiana Sez. di Torino) o per la vostra esperienza personale e sportiva. Stare sul campo di regata, conoscere esperienze e stili differenti, approfondire il Regolamento di Regata e imparare a lavorare in modo cooperativo, sono cose che valgono ben la pena di qualche sacrificio. Sì perché non è un gioco né un puro divertimento. Gli Ufficiali di Regata sono il punto di riferimento della manifestazione, per i regatanti, i Presidenti di Circolo, la FIV, eccetera eccetera. Insomma, è una…

  • Come ormeggiare una barca di 7mt come il Fun
    Passione vela

    Come ormeggiare una barca di 7mt come il Fun

    Bentornati marinai su questo blog, come sta andando la vostra estate? Qui ne vediamo delle belle 😉… Così ho pensato di mettere in fila le cose da fare o da tenere d’occhio quando decidiamo di ormeggiare in una marina o porto che sia una barca piccola ma gioiosa come il Fun. Allora pronti? Cominciamo. Come ormeggiare una barca di 7mt come il Fun 1) Che fare in prossimità del porto Avete certamente con voi la vostra radio di bordo. Avvisare la Marina del vostro arrivo è utile a velocizzare l’individuazione del vostro posto e quasi sicuramente vi farà trovare sul pontile un marinaio pronto ad attendervi, in caso di posti liberi. Specificate il nome, dimensioni e il pescaggio della barca. Su quale canale trasmettere? C’è il Portolano o l’applicazione Navionics di cui vi ho già parlato in questo post. 2) Quale posto barca per il Fun   Il Fun è una barca che pesca…

  • Navigare in due con 20 nodi di bolina
    Passione vela

    Navigare in due con 20 nodi di bolina

    Ed è arrivato il vento, anche se non proprio come da previsioni. 20 nodi da SE con mare formato ci hanno costretto a navigare bordeggiando (che bolina, marinai!) per andare verso sud. In genere sono molto affidabili le previsioni meteo dei modelli elaborati dal sito Lamma,  dategli un’occhiata qui. Conoscere il meteo è fondamentale per la navigazione sicura e la ricerca di una rada o un porto protetti dal vento. Considerando il timone a barra e le manovre tutte a mano del Fun, fatevi la vostra opinione a proposito di 8 ore di navigazione in queste condizioni.. Quando abbiamo deciso che non ne potevamo più avevamo il porto di Pula al traverso e abbiamo poggiato. In Istria ci sono marine ben gestite  dall’ACI Marina, quella di Pula è  una di queste. E in più c’è uno sconto del 10% per le barche iscritte al naviglio della Lega Navale Italiana. Ma…

  • Passione vela

    Umago, porta della Croazia

      Bentornati sul blog, marinai! È una mattina fresca di mare calmo e silenzio nella baia di Umago. È un enorme vantaggio per riposare bene in barca, sempre che la vostra schiena si adatti bene al vetroresina che è duro come la pietra, anche se ci metti su cuscini materassini ecc ecc. Ieri il vento intermittente non ci ha permesso di fare molta strada e il nostro motore (3 cavalli, di cui secondo me uno zoppo meglio non tirargli il collo e poi, che fracasso!). A Umago bisogna tassativamente entrare in Porto dove la Capitaneria ti osserva con il binocolo dagli uffici. Noi siamo entrati a vela, come al solito quando siamo qui. In Italia è vietato (ma vedendo certe manovre, capisco il perché). Mi raccomando guidone o Club di appartenenza della barca – noi abbiamo quello della Lega Navale Italiana – a destra bandiera di cortesia del paese che…