• Fine d'anno. Forse fine di un ciclo
    Scrittura

    Fine d’anno. Forse fine di un ciclo

    Rompo il silenzio perché ho piacere nell’ultimo giorno dell’anno di condividere con voi alcuni pensieri. Di solito questo periodo genera in me una sorta di placido black out. Tutto ciò che occupa insistentemente le mie giornate, che chiamo in modo familiare il solito tran tran, svanisce lento per lasciare il posto a un’altra serie di attività legate alle feste, come cucinare per gli amici, andare a trovare famigliari, pulire casa, o, per la maggior parte del tempo, semplicemente riposare. Insomma, mi riapproprio della vita e dei ritmi ad essa più consoni, quelli che durante l’anno cedo alle responsabilità. Quest’anno è stato tutto perfetto: Natale in famiglia andato benissimo con un’atmosfera tra di noi particolarmente serena e un menù azzeccatissimo, con tanto di stinco, patate e birra spillata dal vivo per un angolo altoatesino di cui parliamo da un anno. In questi giorni di pace e relax ho rallentato, come avevo…

  • Rallentare
    Il mondo con i miei occhi,  Scrittura

    Rallentare

    Ho appena finito di dire che per me questo sarà un dicembre sotto tono per averne subito la conferma e una disconferma. Martedì sono stata eletta Segretaria Generale della SLC CGIL di Torino, la categoria della CGIL che segue la cultura, le case editrici, l’industria grafica e  cartaia, le telecomunicazioni, i servizi Postali. Un nuovo incarico di cui sono molto onorata che si aggiunge a quello di recente ricoperto (era solo febbraio quando sono diventata Segretaria Generale SLC CGIL Piemonte!). Una sfida, una responsabilità, un impegno. Lo sa bene il materasso visto che di recente mi ci sono girata e rigirata parecchie volte di queste notti 😉 Il mio limite è il voler essere sempre all’altezza, specie quando si tratta di responsabilità sul destino degli altri. Ci prenderò le misure, ma intanto accuso una stanchezza e un overflow di cui devo tenere conto. Devo rallentare, ne risentiranno anche le Volpi.…

  • L'arcano La Stella, musa dello scrittore
    Scrittura

    L’arcano La Stella, musa dello scrittore

      Da poco ho intrapreso un viaggio nella scrittura attraverso i Tarocchi. Le regole del gioco sono semplici e le ho illustrate qui. Siamo alla seconda tappa del viaggio e come di consueto ho tirato dal mazzo degli Arcani maggiori una carta pensando a come avremmo dovuto proseguire dopo la nostra lettura de La Forza. Un certo stupore mi ha colto quando è apparso l’Arcano numero XVII, La Stella, che mi ha comunicato subito un messaggio molto positivo. D’altronde quando ho scritto il post era la prima giornata di sole dopo tanta pioggia e addosso parecchia stanchezza. Data la mia situazione di stop con il nuovo romanzo, non mi aspettavo certo una carta positiva. Così mi sono rimessa a studiarne il significato e ho verificato che la Stella ha molto a che fare con la solitudine in cui mi sento talvolta come autrice. Ed ecco dunque apparirmi la luce buona…

  • Scrittura

    Il potere della scrittura e l’arcano della Forza

    Come vi avevo annunciato qui, eccoci alla partenza del nostro viaggio insieme ai Tarocchi e in particolare agli Arcani maggiori, alla ricerca di indicazioni per noi e la nostra scrittura. Il potere della scrittura e l’arcano della Forza   Tirato dal mazzo pensando al principio di questo viaggio, si è presentato a me l’arcano della Forza. Come ha commentato qualcuna di voi (@Sandra, qui) la scelta del tutto affidata al Caso è stata più che opportuna. Quale migliore viatico per una scrittura vincente se non quello di saperne individuare la forza?   L’iconografia della Forza   La Forza nei Tarocchi è l’energia suprema cui nessuna brutalità può resistere. È l’immagine di una regina bionda e piuttosto graziosa che doma un leone infuriato senza alcuna fatica, tenendone ben aperte le mascelle. I colori della carta sono sgargianti: rosso il mantello, blu l’abito elegante, gialla la forza dei polsi e delle zampe…

  • Il mio obiettivo è la trasformazione
    Scrittura

    Il mio obiettivo è la trasformazione

      Quando Marco Freccero mi ha proposto un’intervista per il suo blog Marco Freccero autore indipendente in cui raccontare il mio rapporto con la scrittura, non credevo che ne avrebbe pubblicato il testo associandola alla trasformazione. Lo ringrazio perché credo abbia colto in pieno il senso del mio lavoro con le parole e questo dimostra di sicuro una cosa:   Marco è un attento ascoltatore, dote che apprezzo moltissimo.   Desidero perciò segnalarvi la sua intervista a Elena Ferro, scrittrice.  Correte a leggerla e fatemi conoscere le vostre impressioni, cliccando sul link qui sotto! Buona lettura!   Scrivo per cambiare il mondo che ho intorno a me e per far defluire la quantità di immagini e pensieri che mi porto dentro in modo costruttivo. Scrivere è il mio modo di stare al mondo   Il resto nell’intervista di Marco Freccero a questo link:   Elena Ferro, scrittrice: il mio obiettivo…

  • Scrittura

    Viaggio nella scrittura attraverso i Tarocchi

    Nel recente articolo dedicato alla fretta cattiva consigliera nella scrittura vi avevo anticipato l’idea venutami in mente al riaffiorare di un’antica passione, quella per i Tarocchi e in particolare, gli Arcani maggiori. Gli Arcani maggiori o Trionfi sono 21 carte del mazzo dei Tarocchi, dal Bagatto al Mondo, più il Matto, che non ha numero e che di solito è identificato con lo zero. Dopo aver imparato a giocare a carte, nel tempo ho approfondito il significato simbolico dei colori, delle forme, delle icone che essi rappresentano. Mi piaceva stimolare le loro risposte e così ho cominciato a domandare. Prima per me, poi per le mie amiche. E le risposte arrivavano, come più tardi sarebbero arrivate da I Ching (ricordate? Ve ne ho parlato qui). Non erano risposte campate in aria, anche se certe volte avrei preferito crederlo. Erano precise, frugavano nell’inconscio mio e del mio interlocutore, parlavano un linguaggio…

  • La fretta, cattiva consigliera nella scrittura
    Scrittura

    La fretta, cattiva consigliera nella scrittura

    L’altro giorno stavo controllando le impostazioni del mio canale YouTube, dopo l’invito ricevuto via mail da parte dei YouTube Creators, a indicare eventuali contenuti made for kids, soggetti a particolari limitazioni e controlli secondo i dettami della Children’s Online Privacy Protection Act (COPPA) che ne tutela la privacy. Per farvela breve, non ho cambiato nulla, perché non produco contenuti specifici per bambini né video che ad essi possano essere ricondotti. Ma questa notizia, che sta letteralmente creando il panico tra gli Youtubers che hanno costruito il loro impero sui contenuti per bamini (con relativi messaggi pubblicitari ad hoc), mi ha consentito di dare uno sguardo d’insieme al mio canale, rendendomi conto di come sta. La prima cosa che mi è saltata all’occhio è che tra le mie playlist ho abbandonato il filone “I 10 ladri di energia che limitano la vostra scrittura“, un po’ per le scarse visualizzazioni e un…

  • Decalogo dello scrittore garbato
    Scrittura

    Decalogo dello scrittore garbato

    Una persona fondamentalmente sicura non si angustierà se dettagli o questioni minori si riveleranno contro le aspettative. Ma, alla fine, i particolari sono importanti. Il modo giusto e quello sbagliato di agire si trovano nelle piccole cose” Yamamoto Tsunetomo – Hagakure   Per scrivere un decalogo dello scrittore garbato ho deciso di cominciare dalla citazione che avete ricevuto la scorsa settimana nella newsletter del blog (non siete ancora iscritti alla newsletter? Rimediate subito!). Tratta da un testo cui sono molto affezionata, l’Hagakure, uno dei libri fondamentali per conoscere la cultura antica dei Samurai, è un’autentica pillola di saggezza. Parla dell’importanza dei dettagli, quelle piccole cose cui spesso non badiamo affatto, che consideriamo contorno e che invece spesso rappresentano la portata principale. Dettagli, come il garbo, utili anche per la scrittura. Riflettiamo su quali strumenti utilizzare (come il Kit dello scrittore, di cui vi ho parlato qui), su come difenderci da case…