Giuseppe Marino torna al suo blog e mi regala una splendida recensione!

Tecniche di oratoria. Guida all'arte di parlare in pubblico

Sembra fatto apposta.

Due settimane fa scrivevo l’articolo Blog Tour: lo rifarei? a proposito dell’esperienza maturata durante il giro di promozione del mio manuale per imparare a parlare in pubblico.

Una delle conseguenze non scritte di quel requiem per il mio blog tour era la fine della ricerca di spazi su altri blog per la promozione.

E cosa mi capita la scorsa settimana?

Di ricevere la mailing list del blog di Giuseppe Marino con una splendida recensione di Tecniche di Oratoria. Guida all’arte di parlare in pubblico!

 Da un po’ di tempo Giuseppe era assente dal suo blog. Ora che è tornato scopriremo cos’ha id nuovo da dirci.

Invece sulla recensione non vi dico altro, perché vale la pena di leggerla.

Inaspettata e molto lusinghiera. Un vero regalo.

Grazie Giuseppe, non sapevo nemmeno l’avessi letto!

Ecco di seguito il link al suo blog.

 

Visitatelo e, se vi va, lasciate la vostra opinione sulla sua recensione.

In fondo è una buona occasione per conoscere un nuovo amico.

 

Commenti

  1. Ovviamente ringrazio ciascuno di voi per il tempo dedicato alla lettura della mia recensione e sono contento che sia stata di vostro gradimento. Quando volete e se volete, vi aspetto ancora sul mio blog. Io ho segnato i vostri.

  2. Il manuale di Elena merita davvero: è un vademecum eccezionale da tenere sempre a portata di mano, proprio per i consigli utili e pratici. Dopotutto, è frutto dell’esperienza personale.

    Sono contento che la mia recensione ti sia piaciuta. Alla prossima, allora!!!

  3. E’ una bellissima soddisfazione! Anch’io ne sono felice per te, ti ripagherà certamente di certi momenti di stanchezza.

  4. È sempre una piacevole sorpresa quando si scopre una nuova recensione, specie se lusinghiera. Ed è sempre bello scoprire che un libro colpisca nuovi lettori. Periodo di belle conferme, Elena, che non potrebbe rendermi più felice.

  5. Bella recensione, essere se stessi, dunque, su questo non ho mai avuto dubbi anche quando la mia popolarità (non scrittoria es a scuola) era piuttosto scarsa non ho mai rinnegato la mia natura, ho smussato angoli ma sono rimasta la stessa. Sull’oratoria ho una buona dialettica da sempre, posso piacere oppure no, di solito ora più sì che no anche se sembra presuntuoso dirlo, ecco detesto l’egotismo che fa dire a una taglia 38 “sono grassa” per sentirsi rispondere “ma nooooo, stai benissimo” oddio, per cui le presentazioni dei miei libri ad esempio non mi terrorizzano e il pubblico mediamente apprezza.

    1. Non ho dubbi Sandra, sei una persona schietta e questo è sempre apprezzato. Credo che il bigl vincente sia proprio questo, essere se stessi. E ogni tanto darsi un merito. Così per non sbagliare

La tua opinione scrivila qui :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.