• Il mondo con i miei occhi

    La quattordicesima estate

    Ben ritrovate, care Volpi! E' quasi giunta al termine la mia quattordicesima estate in coppia che per ragioni indipendenti dalla nostra volontà ho passato da sola. Non mi sono certo lasciata abbattere dalle circostanze e ho approfittato dell'occasione imparando molte cose nuove e, soprattutto, facendo pace con la me piena di limiti che ho provato a trasformare in opportunità. Ho cucinato solo per me, ripreso ad andare in bicicletta, letto molto e riposato a lungo. Sono persino riuscita a risolvere all'ultimo momento utile un grosso guaio con il PC, il che mi ha permesso di essere qui con voi oggi…

  • Coaching,  Il mondo con i miei occhi

    La danza degli Amphimallon 

    Care Volpi, qualche goccia di pioggia ha rinfrescato l'aria calda e afosa di una fine primavera nefasta: la guerra che non accenna a finire, la pandemia che torna e persino la siccità, con il rischio di scarsità di acqua e di cibo che queste tragedie si portano appresso. Eppure, nulla è in grado di offuscare la serenità che sento dentro di me. Alcune cose accadute in questi giorni sono così piccole che occorre tanta attenzione per vederle, eppure sono così belle da aver occupato uno spazio sempre più grande dentro di me. Ve le racconto in questo articolo dal sapore…

  • Il mondo con i miei occhi

    Per invecchiare bene ci vuole umanità

    Dopo la lunga lotta alla pandemia, la guerra nel cuore dell'Europa ha portato morte e distruzione, e con esse fragilità e paura. Ciascuno di noi ne misura l'entità sulla propria pelle. Se è stata dura per noi, per alcuni è stato ancora più difficile accettare l'isolamento, l'orrore e le sue conseguenze. Ho avuto a che fare con la malattia e il ricovero di mia madre, che ha conosciuto il disagio più terribile, la solitudine. Nella riflessione che oggi trovate sul blog mi chiedo se stiamo facendo abbastanza. Se per uscire dal buio in cui sembriamo essere caduti, non sia giunto…

  • Storie libri e racconti

    Mahabharata, le similitudini dell’amore

    Bentornate nella rubrica “Le similitudini dell’amore” care Volpi. Oggi affrontiamo un gigante: il Mahābhārata , poema epico indiano scritto più di duemila anni fa e giunto fino a noi attraverso i secoli portando con sé il suo carico di significati simbolici e morali. Una vera e propria fonte di ispirazione e di conoscenza che le Volpi approcciano scegliendo di partire da un verso, potente, che descrive l’amore, per poi addentrarci nei meandri di quest’opera monumentale che rappresenta ancora oggi un libro della conoscenza e che può offrire numerosi spunti di riflessione a ciascuno di noi. Anche come scrittori. E per…

  • Storie libri e racconti

    Promuovere un libro che parla d’amore sul blog

    Quale sentimento è più evocato e desiderato se non l'amore? La scrittura è amore, e a volte riesce anche a rappresentarlo in modo esemplare. Con questo articolo nasce la rubrica del blog Le Similitudini dell'amore, dedicata tutta alla promozione di libri, siano essi romanzi, racconti o poesie, che abbiano come caratteristica l'amore, descritto attraverso una figura retorica come la similitudine o la metafora. Se volete promuovere il vostro libro e avete scritto un brano che corrisponda a queste caratteristiche, correte a leggere. E gli altri? C'è una sorpresa anche per voi che non avete pubblicato ma che amate i libri,…

  • Le mie recensioni - Pillole d'autore,  Scrittura creativa

    Come usare la similitudine per descrivere l’amore

    Come possiamo usare la similitudine per descrivere l'amore? Nella letteratura spesso si rappresenta il sentimento più potente che conosciamo attraverso l'uso di alcune figure retoriche tra cui proprio la similitudine e la metafora di cui parlo in questo articolo. Il risultato? Il significato è trasformato, arricchito, potenziato. Prendendo spunto da alcuni, meravigliosi, brani di Khalil Gibran e Agostino d'Ippona che potete ascoltare dalla mia viva voce, mi addentro nel mondo della similitudine per conoscerne il potere e provare ad utilizzarlo.