• 9 dritte per un Capodanno in barca a vela
    Passione vela

    Capodanno in barca a vela? Ecco cosa devi sapere

    Ogni anno la stessa solfa: che si fa a Capodanno? Idee chiare – poche, cosa che in genere ci porta a decidere all’ultimo momento tentando di infilarci in un cenone qualunque, giusto per non restare a casa da soli. Oppure a una festa danzante (discoteca? Sala da ballo? Ce n’è per tutti i gusti). Se dovesse capitarvi la possibilità di una bella vacanza/veglione in barca a vela, approfittatene subito. Ma se per voi è la prima volta o quasi, ecco 12 dritte perché diventi il vostro Capodanno perfetto!   Capodanno in barca a vela? Ecco cosa devi sapere   Per chi è abituato alla vita del marinaio a vela, passare qualche giorno di navigazione in inverno non è certo un problema. Ci si attrezza a modino (ne ho parlato nell’ultimo post) e si puo’ fare un’esperienza senza dubbio nuova e ricca di emozioni, come svegliarsi la mattina con la coperta…

  • Passione vela

    5 buoni motivi per un inverno in barca a vela

    Dopo la stagione che mi ha consacrata Ufficiale di Regata Naziona passare da un week end sì e uno no dedicato alla vela al niente o quasi di questi primi mesi invernali è strano, molto strano, almeno per me. Questo stop mi ha fatto però ripensare alle mie abitudini, che ahimè molto raramente metto in discussione. Tra queste c’è la tentazione di abbandonare nei mesi freddi la vela praticata, per pigrizia, stanchezza, abitudine appunto. E’ un argomento su cui ho sentito il bisogno di ritrattare. Il fatto è che in barca d’inverno ci sono stata più volte e mi sono sempre divertita. E sapete una cosa? Nonostante la pigrizia vale sempre la pena, perché le sensazioni e le emozioni che mi regalano certe fredde navigate domenicali sul lago o al mare, sono indimenticabili. Se vi chiedessi quanti di voi hanno già “pensionato” la barca per l’inverno? Ovvero, quanti, appena arriva ottobre, cominciano ad armeggiare con la loro…

  • Salone nautico di Genova 2018
    Passione vela

    Una giornata al Salone Nautico di Genova

    Con un settembre così caldo, passare un giorno al mare ci è sembrata una buona idea. Così, zainetti in spalla e scarpe comode, siamo partiti presto da Torino alla volta di Genova, dove si sta tenendo un’importante fiera dedicata alle barche, il Salone Nautico di Genova. Una giornata al Salone Nautico di Genova Abbiamo deciso per il treno, per evitare code ed estenuanti ricerche di parcheggio una volta in loco e in sole due ore e mezza eravamo alla stazione di Brignole. Sotto un sole cocente siamo entrati con in nostri biglietti VIP  😳 alla fiera e subito all’ingresso abbiamo trovato uno spettacolo suggestivo, vele come bandiere! Una visita veloce ai ferri da stiro*, che quest’anno sono in ogni dove, segno di come la nautica a motore stia prendendo piede alla grande, altro che crisi, dribblando Ministri dell’Interno a bordo di favolosi yacht e signorine vestite a modo. Siamo alle…

  • Passione vela

    La sicurezza nelle regate di altura

    [toc] La sicurezza in regata d’altura Dovrebbe essere al primo posto dei nostri pensieri quando decidiamo di uscire con il nostro cabinato per una crociera a vela o per una regata d’altura. Eppure spesso, troppo spesso, sottovalutiamo. In barca a vela a mio avviso vale un principio basilare: Occorre prevenire qualunque condizione che troveremo in acqua per garantire una navigazione sicura per noi e per gli altri Le Offshore Special regulations Come sapete le regate in altura con scoring ufficiale sono tutte corse secondo i dettami del sistema internazionale ORC, ve ne ho parlato quando abbiamo dato il via ai Campionati d’Altura nella XV Zona! Le Offshore Special Regulations (OSR) governano le regate offshore per monoscafi, e multiscafi, regolano le caratteristiche strutturali delle barche e il loro equipaggiamento, compresi i dispositivi personali . La sicurezza in regata d’altura è così importante da essere regolata da uno specifico documento, è d’obbligo conoscerla!…

  • Passione vela

    Facciamo il punto nave

    Oggi la maggior parte di noi naviga utilizzando gli strumenti tecnologicamente più avanzati. A bordo abbiamo sempre con noi GPS cartografici, computer di bordo, applicazioni che indicano la rotta da seguire. Comodissimo! Ma cosa faremmo se non fossero per qualche ragione disponibili? Le dotazioni di bordo iper tecnologiche ci fanno dimenticare le cose più semplici, che non sono solo un romantico ricordo dei tempi in cui si navigava con le carte nautiche e il sestante, ma quelle che nelle condizioni più difficili a mio giudizio sanno tirarti fuori dai guai. Va in acqua lo smartphone o il tablet? Il GPS si scarica? Insomma, dobbiamo saper fare il punto nave con le carte nautiche e una bussola da rilevamento. Vediamo come. Come si fa il punto nave Innanzitutto dobbiamo avere a bordo le carte nautiche della zona in cui stiamo navigando. Attenzione, questo non è un optional, ma un obbligo per tutti…

  • Passione vela

    Posaboe: istruzioni per il lago e kit in dotazione all’assistenza

    Alla fine ce l’abbiamo fatta! Sabato 24 marzo 2017 siamo riusciti a organizzare un corso per posaboe del lago di Viverone, corso che ho frequentato anche io, che tanto male non fa. Ricordate la mia esperienza come posaboe a Gravedona? Ebbene oggi sotto la guida di Valter Ghezzi ed Emanuela Migliavada, anche noi viveronesi siamo venuti a conoscenza delle migliori tecniche ed esperienze della XV Zona in campo assistenza e posaboe. Chi ha partecipato al corso Io so bene che ci sono marinai che sanno sempre tutto. Io ve lo dico già, non sono tra di loro. E nemmeno i partecipanti al corso di sabato erano di quella stoffa, visto che abbiamo ascoltato con molto interesse il corso organizzato dalla Lega Navale Italiana sezione di Torino e l’AVNO (Associazione Velica Nord Ovest) per comprendere il funzionamento di una regata dal lato segreteria tecnica e assistenza in acqua, questione che spesso viene…