• Passione vela

    L’ormeggio conta (se non volete finire come Valentino e Valentina)

    Recentemente sul Piemonte e Liguria si è abbattuto un nubifragio, tipico di fine novembre ma durato alcuni giorni, che ha prodotto danni a cose e a persone, per fortuna non gravissimi. Era stato ampiamente previsto, ma come al solito le conseguenze ci sono state. Guardando Valentino e Valentina addormentati contro uno dei ponti principali che a Torino scavallano il Po, ho scattato questa foto e mi è venuto in mente che sì, forse si poteva evitare. L’ambiente in cui viviamo reagisce ai nostri stimoli, e proprio sulla prevenzione bisogna lavorare, sia quando si parla di territorio che di barche e.. di ormeggi, anche sui nostri laghi, dove ogni volta che spira un vento più forte del solito qualche danno si genera, ne sa qualcosa il mio Fun.

  • Corsi di vela,quali attrezzature
    Passione vela

    Corsi di vela su derive: quale attrezzatura?

    Siete tornati dalle vacanze al mare dove avete visto, laggiù verso l’orizzonte oppure a riva mentre gli armatori varano la loro imbarcazione, meravigliose vele bianche che leggiadre sfidano il vento. E avete pensato: “magari poterle navigare!” Beh, niente di impossibile. Anzi. Sia che si tratti di barche da crociera o derive doppie o singole, al mare come ai laghi, lo sport della vela merita senz’altro una chance. Perché non offrirvela? Che cosa? Pensate che la vela sia uno sport per snob? Al contrario, la Vela non è solo per ricchi (cliccate e leggete perché). Ma una volta deciso che la vela fa per voi, non è meglio fare un corso di vela? Ecco come selezionare quello giusto e quale attrezzatura dovete acquistare per parteciparvi. Innanzitutto, selezionate un buon corso di vela Ho già parlato più volte dell’importanza della professionalità in ogni sport, la vela non fa differenza. Rivolgervi a un Circolo che è…

  • 13 must have per la borsa dell'Ufficiale di Regata
    Passione vela

    13 must have per la borsa dell’Ufficiale di Regata

      Quando cominciamo un’attività, qualunque essa sia, abbiamo bisogno di conoscerne le regole, i tempi e i modi, gli strumenti che sono necessari. Parlando di Ufficiali di regata, ho cercato nella parte a noi dedicata in questo blog di rispondere alle molte domande che nella nostra passione (perché professione non è) sono più che quotidiane. I 13 must have per la borsa dell’Ufficiale di Regata sono il compendio del nostro lavoro, scoprili uno a uno! Se lo desiderate, al fondo del sito trovate il tag Regolamento di Regata un Passo alla Volta Qui approfondisco la conoscenza delle regole delle regate che a mio avviso sono meno conosciute di quanto non pensiamo. Quando ho superato l’esame da Ufficiale di Regata nazionale ho raccontato la mia esperienza qui, in modo tale che possa servire anche agli altri. Ma quando qualcuno di noi deve partire per una Regata, di quali struenti ha bisogno?…

  • Passione vela

    O-Jolle, una (fuori classe) del 1936

    Nell’universo composito delle derive, da qualche giorno si è illuminata per me una nuova stella, una barca in legno di antica fattura, che non avevo mai visto. Si tratta della O-Jolle, una vecchia signora del 1936 ancora in splendida forma. C’è voluto l’Europeo di Bellano nell’agosto scorso per mostrare tutta la bellezza dell’Olimpica, nome internazionale O-Jolle, una barca, anzi una “fuori classe” a tutti gli effetti ancora in grado di regalare per chi è al timone ma anche per chi è a terra autentiche emozioni in regata. @Una meteora alle Olimpiadi No, non parlo di quelle appena terminate, ma di quelle disputate a Berlino nel 1936. E’ quello infatti l’anno (l’unico) in cui la Olimpica ha fatto la sua comparsa. Nelle acque di Kiel  quell’anno l’oro fu vinto dall’olandese Daan Kagchelland, una vittoria che garantisce ancora oggi di mantenere l’organizzazione della classe internazionale, saldamente nelle mani di un olandese. Per la cronaca, l’…

  • Aspiranti Ufficiali di Regata, si ricomincia
    Senza categoria

    Nacra world in Dervio

    I Nacra a Dervio, che spettacolo! Non avevo mai visto i catamarani in azione in regata e la Dervio Sailing Week ha colmato tutte le mie lacune. Sei giorni di regate (e di comitato di regata) dal 23 luglio al 28 luglio con due manifestazioni importanti. Sabato e domenica la Multilario, per Tyka, Tornado e Catamarani tra cui i Nacra, e da lunedì a giovedì il mondiale Nacra. Equipaggi Inglesi, Olandesi, Svizzeri, Tedeschi e naturalmente Italiani si sono sfidati su questa porzione del Lario che vale la pena di visitare. Ecco il video dell’ultima giornata, quando è finalmente arrivato il vento giusto per queste bellissime barche   Cosa mi ha colpito dei Nacra F20, Nacra F18 e Nacra F16? Essenzialmente due cose: la straordinaria preparazione fisica degli atleti e la capacità che hanno di volare, specie quelli con i foils. L’elasticità degli equipaggi e la loro bravura nel tenere la…

  • Senza categoria

    Come si decide un viaggio in barca a vela

    Buongiorno marinai, sono andata a scovare gli articoli che l’anno scorso, più o meno in questo periodo, scrivevo felice e piuttosto entusiasta perché in partenza per la Croazia con il nostro meraviglioso Fun Roc Nére II. Rileggendo quegli articoli, che potete trovare ad esempio a questo link, mi è venuto un misto di tristezza e di felicità. Tristezza perché quest’estate non la passeremo a gustare i sapori e i profumi dell’Istria e della Croazia tutta, ahimè, capita. Felicità perché ogni volta che rileggo quei post mi tornano in mente le splendide sensazioni che abbiamo provato come se le rivivessi in quel preciso momento, solcando i mari con un Fun, che sarà anche una bella barca da regata ma di certo non è nè comoda nè accogliente. Diciamo che è un tipo, il tipo che a noi piace.

  • Passione vela

    Come si impara la vela d’altura

    Vi siete mai chiesti che cosa contraddistingua la vela d’altura dal resto? Io molte volte. Troppo spesso siamo talmente abituati a chiamare le cose in un certo modo che ne smarriamo il significato. Così, quando la Lega Navale di Torino ha lanciato il suo primo Corso d’Altura mi è venuta voglia di rinfrescarmi la memoria. Quali sono le caratteristiche della navigazione d’altura? E’ un tipo di navigazione lontano dalla costa, che si svolge prettamente in mare aperto Non si utilizzano i punti cospicui a terra come riferimento per la navigazione, sono quindi richieste ottime conoscenze di carteggio Navigando lontano dalla costa, bisogna conoscere e avere a bordo tutte le dotazioni di sicurezza previste per la navigazione d’altura Prima di mettersi in viaggio, occorre conoscere le norme NIPAM  Dovreste avere una buona conoscenza delle manovre, in particolare uscita/rientro in porto, recupero uomo a mare, navigazione d’altura Conoscere la meteorologia (non vi fiderete mica solo dei siti, occorre osservare, come abbiamo già…

  • Senza categoria

    Sailing in Croatia drives me crazy

    Ed eccovi finalmente il video della Festa di Primavera 2016 che vi avevo promesso! Con l’occasione vi posto le classifiche generali dal sito di Eritros, la foto dell’equipaggio di Anja, classificatosi secondo assoluto, e gli articoli che ho scritto dal vivo mentre eravamo in regata per raccontare la nostra avventura. Eccovi tutto, buona visione e buona lettura! La classifica generale della 18 Festa di Primavera 2016 in Croazia Tutti i vincitori della Festa dalla prima alla 18 edizione! L’equipaggio di Anja Carlos, Vicky, German, e la vostra blogger Elena! Ecco gli articoli scritti dal vivo dalle Isole Incoronate per voi   Tutti a bordo per la Festa di Primavera in Croazia! Long way Zadar Al traverso nel mare di Murter Una bolina lunga 20 miglia Epreuve navigateur L’ultima regata   Buon vento, marinai!