• Il mondo con i miei occhi

    Basta buoni propositi!

    Buon inizio anno care Volpi! E' una gioia per me ritrovarvi e ritrovarci in questo spazio virtuale che è diventato così familiare da essere parte della mia esperienza di autrice e di donna. Quest'anno la prima riflessione che vi offro è in realtà il frutto di una sorta di ribellione maturata in queste ultime settimane: a differenza degli altri anni, per il 2023 ho deciso di non fare buoni propositi né indicare a me stessa obiettivi. Vivrò tutto d'un fiato, senza rinunciare a cominciare l'anno con una immagine cui sono molto legata, quella di una palla nel torrente. Venite a…

  • Coaching

    Tutte le crisi insegnano qualcosa

    E' quasi Natale e mentre fervono i preparativi per la festa mi accingo ad apprendere un'altra importante lezione che mi somministra la vita: tutte le crisi insegnano qualcosa. Bella scoperta, direte voi e avete ragione. Ma io con questa consapevolezza sto cambiando l'umore della vigilia di Natale, vi pare poco? Talvolta può aiutare persino una canzone, come quella che vi regalo al fondo del post. In questi giorni la ascolto spesso perché genera in me tanta fiducia e speranza. Potere della musica! Vi penso insieme alle persone che amate e mi dà gioia sapere che prima o poi mi leggerete.…

  • Il mondo con i miei occhi

    La malattia fa paura

    Bentrovate care Volpi, un benvenuto particolare ai nuovi iscritti: siete tantissimi, grazie di cuore per la fiducia! Oggi leggerete qualcosa di forte, emotivamente parlando. Come sapete, di recente ho scritto una serie di post che parlano di identità e della necessità di fare i conti con noi stesse. Avete apprezzato "Non sarò più una donna a metà" e poi "Avere la carne viva addosso", in cui facevo un bilancio della mia esistenza, e infine avete letto "Blocco dello scrittore: consigli Zen per superarlo", in cui la scrittrice che è in me ha fatto i conti con la pagina bianca, per…

  • Femminile, plurale

    Avere la carne viva addosso

    Giovedì 6 ottobre era il giorno del mio compleanno. Per metà l'ho passato come avrei voluto, poi il Covid ci ha messo lo zampino e la giornata l'ho finita da sola. E' stata un regalo lo stesso: il tempo di un brindisi ed ecco affiorare in me una nuova consapevolezza. Ora sì che posso dire di aver trovato la formula per celebrare il giorno del mio compleanno: fissare ciò che imparo per tenerlo con me, per sempre. Volete sapere com'è andata quella giornata e con chi l'ho passata? Ve lo racconto oggi sul blog. Vi aspetto care Volpi. Si accettano…

  • Il mondo con i miei occhi

    Non sarò più una donna a metà

    Forse capita anche a voi di sentirvi strette in mezzo ad abitudini, comportamenti o aspettative di altri che non sentite più vostre. Fare una fatica del boia a lasciare qualcosa di tutto ciò che credete di essere, attaccandovi a ogni cosa che vi riguarda per paura, perdendola, di perdere un pezzo di voi. Donne a metà che si trascinano tra i doveri e i piaceri, tra l'essere ciò che desiderano e l'essere ciò che serve, che si dividono tra ciò che altri ritengono giusto fare/essere e ciò che è giusto fare/essere. Giusto per loro. Donne a metà. Parti così distanti…

  • Il mondo con i miei occhi

    Prepararsi all’estate

    L'ultima settimana di lavoro sta per cominciare e già pregusto la mia estate, quest'anno particolarmente dedicata al recupero delle forze e al benessere. Cosa significa per me ripristinare l'equilibrio e la salute, fisica e mentale, ve lo svelo in questo post. A voi raccontare le vostre prossime vacanze o quelle già in corso. Lontano o vicino, a casa o altrove, è sempre un'estate tutta per noi! Godiamola al meglio! Un caro saluto e buon inizio d'agosto care Volpi! Ps: per chi non l'avesse ancora letto, "Càscara" è un romanzo perfetto per l'estate! Trovate il link per l'acquisto nell'articolo del blog.…

  • Il mondo con i miei occhi

    Per invecchiare bene ci vuole umanità

    Dopo la lunga lotta alla pandemia, la guerra nel cuore dell'Europa ha portato morte e distruzione, e con esse fragilità e paura. Ciascuno di noi ne misura l'entità sulla propria pelle. Se è stata dura per noi, per alcuni è stato ancora più difficile accettare l'isolamento, l'orrore e le sue conseguenze. Ho avuto a che fare con la malattia e il ricovero di mia madre, che ha conosciuto il disagio più terribile, la solitudine. Nella riflessione che oggi trovate sul blog mi chiedo se stiamo facendo abbastanza. Se per uscire dal buio in cui sembriamo essere caduti, non sia giunto…

  • Coaching

    Il corpo sa tutto. Impariamo ad ascoltarlo con il focusing

    Il corpo sa tutto. Tutto ciò che ha bisogno di sapere. Ma cosa significa davvero questa affermazione? Qual è il rapporto che abbiamo con il nostro corpo? Durante l'adolescenza il corpo mi faceva quasi paura. Ho cominciato a nascondere i segni di una crescita che non riuscivo a decodificare e a nasconderlo, qausi con vergogna. Da allora è passato molto tempo e il mio rapporto con il corpo è cambiato, radicalmente. Dapprima grazie alla maturità della giovinezza, poi attraverso la passione per la medicina cinese, in seguito con l'ascolto e l'attenzione per i segni che il corpo invia, generando sempre…