• A Natale penso a me
    Il mondo con i miei occhi

    A Natale penso a me

    Quest’anno mi sono sorpresa a pensare al Natale con largo anticipo. Gli anni scorsi mi lasciavo trasportare fino a una decina di giorni prima del 25 dicembre da una sorta di allegra euforia ma in totale assenza di programmazione. Non solo dunque la follia dei regali dell’ultimo minuto, che è un miracolo se li azzecchi, ma anche la totale mancanza di idee per recuperare tempo e svago per me soltanto. Così quei giorni, che di solito negli ultimi anni passano gioiosi, venivano fagocitati dal quotidiano del prima e del dopo. Invece questo 2019, sarà perché sono più stanca del solito, tra il nuovo lavoro e la fine della stesura di Càscara, ma al Natale ho cominciato a pensarci con largo anticipo. E non mi pento per niente! I regalini per i nipoti sono già pronti, così per la mamma (ma niente spoiler, metti che passino di qui … 😉 )…

  • Se non puoi cambiare le cose, accettale
    Il mondo con i miei occhi

    Se non puoi cambiare le cose, accettale

    Ho un carattere impetuoso. Di fronte a una situazione che considero sbagliata o inadeguata non posso fare a meno di intervenire, in qualche modo. E non basta dire “se non puoi cambiare le cose, accettale”, bisogna che questo mantra ci appartenga nel profondo. Per me piuttosto difficile, ma non impossibile. Ho un carattere proattivo, che mi ha dato molte soddisfazioni nella vita. Mi ha tirato fuori da situazioni difficili, relazioni negative, momenti di dolore soffocanti. Di fronte a un’ingiustizia non ho mai pensato un solo istante di doverla accettare così com’era. Ho faticato molto per cambiarla, spesso ho pagato un prezzo, ma non rimpiango nulla. Tuttavia resta una grande fatica. Tanto che a volte occorre gestire lo stress che noi stesse ci creiamo. Io ci ho a che fare da sempre, qui ho scritto come lo gestisco, magari è utile anche a te. Resta una domanda : le cose sarebbero…

  • Un passo avanti e l'altro pure
    Femminile, plurale

    Un passo avanti e l’altro pure

    Domenica ho festeggiato il mio cinquantunesimo compleanno. Non ho applicato la mitica routine del compleanno che ho descritto qui (e che è uno degli articoli più logevi e più letti di tutto il blog), ma ho passato una giornata bellissima ugualmente. Perché? Quando hai accanto le persone che ami, non hai bisogno di nient’altro. E poi, il mio compleanno di domenica ha un doppio vantaggio: te lo godi di più, perché non hai bisogno di correre per ritagliare uno spazio da dedicare a te stessa dopo i “doveri” della giornata. E poi perché di domenica ci sono nata, alle ore 17.15 per la precisione. A differenza dello scorso anno, quando di festeggiare nemmeno un vago desiderio, vinta dal raggiungimento della mitica soglia dei cinquanta, quest’anno mi sento davvero al top, e me ne vanto!   Un passo avanti e l’altro pure Le ragioni di questa positiva congiunzione astrale sono molte.…

  • Stress? Caccialo via
    Femminile, plurale

    Stress? Caccialo via

    Quando sono molto stanca e stressata c'è solo una cosa che funziona per me: tornare alle cose che mi fanno stare bene. Piccole cose che diventano grandi per i benefici che portano alle mie giornate. Le descrivo in questo articolo, curiosa di scoprire le vostre!

  • Comunicazione e social

    La formula della sicurezza in sè stessi

    [toc]Sapevate che esiste una formula per raggiungere la piena sicurezza in noi stessi? L’ha ideata Napoleon Hill nel libro, bestseller mondiale, Pensa e arricchisci te stesso. Chi è Napoleon Hill? La biografia alla fine del libro recita: Napoleon Hill cominciò fin da giovane a studiare i personaggi di grande successo come Andrew Carnegie, Thomas Edison, e Alexander Graham Bell. Diventò il più grande studioso e pensatore nel campo della scienza del successo umano. Quest’uomo ha passato vent’anni della sua esistenza a studiare le storie degli uomini più ricchi del mondo per carpirne i segreti del successo, ricavando da esse una “formula” di cui parla in tutto il suo libro senza mai definirla! Uno sguardo ai contenuti Ogni capitolo è infarcito di storie riferite a personaggi veramente esistiti e che hanno costruito giganteschi imperi economici. Se non fossero storicamente esistiti, potremmo pensare ad autentiche invenzioni, tanto sono strabilianti! Sono arrivata ad…

  • Il mondo con i miei occhi

    Son tornata!

    La piccola pausa che mi sono regalata è terminata e sono di nuovo tra voi. Il ritmo sul lavoro è tornato alla dimensione di sempre e io, sebbene piuttosto stanca, soprattutto mentalmente, anche. È andata bene, anche se ho dovuto parare qualche colpo basso. Ci sta, la gestione del potere annebbia le menti e restare in equilibrio non è roba per tutti. Ve ne parlerò di sicuro, ma quando la distanza avrà dimensionato correttamente i comportamenti e resteranno i risultati della soluzione di un conflitto che ho dovuto giocare di sponda e il portato generale di un’esperienza collettiva che ancora non ho valutato nella sua interezza. Per il momento mi godo la luce in cui mi sono mossa, al contrario di altri che hanno scelto l’oscurità. La trasparenza non si dichiara si pratica. E in certe cose il tempo e la “storia” lavorano per noi 😮 Così eccomi qui. Con…