• Passione vela

    Tirrenia docet

    Lo scorso week end si è tenuto presso il Centro di Formazione CONI di Tirrenia il primo modulo di preparazione per l’esame da Ufficiale di Regata Nazionale. Se vi state chiedendo di cosa si tratta, significa che non seguivate Velaleggera, il blog che ora ha trovato spazio qui sulle Volpi nella rubrica Passione Vela. Vi invito a dare un’occhiata e a scoprire cosa significa essere un Ufficiale di Regata, almeno per me, in  ➡ questo articolo. Tirrenia è collocata in un territorio molto bello, non mi aspettavo un tale panorama: un’area boschiva folta e curata, con un numero infinito di pini marittimi e animali liberi nel bosco, che non ti aspetti. Il centro del CONI è una struttura ben attrezzata:…

  • Passione vela

    Bandiera Delta? Si va in acqua!

    Oggi ho dedicato un’intera giornata alla formazione e ho avuto il piacere di ascoltare una persona che ha saputo chiarire molti lati “oscuri” del Regolamento di Regata  grazie alla sua lunga e preziosa esperienza: Carlo Tosi. Le informazioni sulla gestione della regata e sulla sicurezza che ci ha trasmesso sono talmente tante che permeeranno di sicuro molti altri post di questo piccolo spazio di approfondimento on line. Ho scelto di cominciare con un chiarimento che finalmente è arrivato, in merito all’uso della bandiera Delta in regata. Ne avevo già parlato in questo articolo dedicato ad alcune novità del nuovo Regolamento di Regata, ma ho ritenuto opportuno riparlarne, per condividere con voi ciò che ho imparato (che poi è un po’ il…

  • Comunicare, secondo me

    Presentare un libro al pubblico – Come gestire le critiche

    Ed eccoci al terzo appuntamento della serie di video dedicati a “Come presentare un libro al pubblico“, Suggerimenti utili a promuovere il tuo libro durante una presentazione pubblica. In questo video ci concentreremo su un aspetto che è capitato a chiunque durante una presentazione, e che in genere, diciamo la verità, non ci fa affatto piacere. Sto parlando delle osservazioni o critiche che arrivano da parte della platea che ci ascolta. Reagire in modo positivo ad esse è fondamentale per trasformarle in un’occasione di crescita personale e di approfondimento dei vostri limiti ma anche delle potenzialità inespresse. Certo, il modo in cui reagite ha molto a che fare con la fiducia in se stessi, potete leggere questo articolo in cui…

  • Passione vela

    Posaboe: istruzioni per il lago e kit in dotazione all’assistenza

    Alla fine ce l’abbiamo fatta! Sabato 24 marzo 2017 siamo riusciti a organizzare un corso per posaboe del lago di Viverone, corso che ho frequentato anche io, che tanto male non fa. Ricordate la mia esperienza come posaboe a Gravedona? Ebbene oggi sotto la guida di Valter Ghezzi ed Emanuela Migliavada, anche noi viveronesi siamo venuti a conoscenza delle migliori tecniche ed esperienze della XV Zona in campo assistenza e posaboe. Chi ha partecipato al corso Io so bene che ci sono marinai che sanno sempre tutto. Io ve lo dico già, non sono tra di loro. E nemmeno i partecipanti al corso di sabato erano di quella stoffa, visto che abbiamo ascoltato con molto interesse il corso organizzato dalla Lega…

  • Aspiranti Ufficiali di Regata, si ricomincia
    Passione vela

    Siamo 50 UdR giovani e forti

    All’inizio del nuovo anno è consuetudine che gli Ufficiali di Regata si ritrovino per aggiornarsi sulle novità e discutere di come organizzare il nostro lavoro per le regate a venire. Quest’anno questo appuntamento era ancora più importante perché ha visto il debutto del nuovo Capo Sezione della XV Zona, Antonio Rotondo, che sostituisce Carlo Alberto Zerboni, oggi nominato ad honorem Tutor. Il ruolo di Capo Sezione (CS) I compiti del Capo Sezione, ovvero il responsabile di tutti gli UdR della propria zona, sono sostanzialmente: organizzare la presenza degli UdR e designarli per le regate, assegnandogli incarichi in relazione alle loro capacità tecniche individuare i bisogni formativi e rapportarsi con l’ufficio formazione per soddisfarli  collaborare con il Designatore Unico (l’Ingegner Riccardo Antoni)…

  • Comunicare, secondo me

    Analfabetismo di ritorno, l’ingrediente segreto della nostra ‘nuova’ società

    Questa riflessione è nata di getto, stravolgendo la programmazione settimanale del blog che per oggi prevedeva una riflessione sulla comunicazione politica televisiva, un argomento che recentemente è tornato ad essere di grande interesse su questo blog. Se ne parlerà la prossima settimana. E’ che le riflessioni di questi giorni sul tema dell’incapacità di scrivere correttamente in italiano da parte degli studenti, universitari, scatenate dalla lettera di 600 docenti universitari, hanno risvegliato un interesse che ogni tanto riaffiora tra le pagine delle Volpi. C’è una domanda in particolare che mi frulla nella testa:  a chi giova l’analfabetismo di ritorno?

  • Comunicare, secondo me

    17 migliori articoli del 2016 che volano nel 2017

    Care Volpi, ci siamo. Il 2016 sta chinando la testa e mesto mesto se ne va in cantina, insieme a tutte le cose vecchie che vorremmo buttare ma non vogliamo/possiamo/sappiamo, fate voi. E’ tempo di bilanci ed anche io su questo blog mi appresto a farli. Un’avventura fantastica passare un anno intero insieme a voi! Quando ho cominciato, nell’aprile del 2015, ero affascinata dallo storytelling e lo sono ancora. La cifra che ho utilizzato è stata più o meno questa: trasmettere pensieri e riflessioni raccontando storie. Ma quali vi sono piaciute di più? Io, a dir la verità, le ho amate tutte ❤ Aiutata dalla tecnologia che su wordpress è davvero accessibile a tutti, sono andata a cercare negli armadi virtuali…

  • La battaglia del panino
    Il mondo con i miei occhi

    La battaglia del panino secondo Arianna

    Qualche tempo fa scrivevo su questo blog l’articolo Cucù, la mensa a scuola non c’è più, un articolo che ha avuto piuttosto riscontro. Allora riflettevo sull’iniziativa di un gruppo di famiglie di rivendicare, legalmente, il diritto dei bambini di potersi mangiare un panino al posto della tristissima mensa. Le riflessioni che ho fatto restano tutte in piedi, ma oggi quella più odiosa si sta verificando e così non ho potuto non tornarci sopra. Sebbene il ruolo della Cassandra sia sempre detestabile, specie per la malasorte, oggi il tema sono gli esuberi. 26 donne, quasi tutte monoreddito, che per il momento faranno le ferie forzate, poi si vedrà. Sono le dipendenti delle mense scolastiche di Torino. Sono loro a pagare il prezzo…