• Comunicare, secondo me

    Come parlare in pubblico e convincere gli altri

    Ciascuno di noi in questi giorni sta misurando le contraddizioni di una campagna elettorale infarcita di slogan spesso privi di contenuti credibili. Questo uso inappropriato dei temi e del linguaggio mi preoccupa: la comunicazione pubblica ha una grande responsabilità verso chi intercetta, non solo in termini di promesse da realizzare. Deludere le persone ha avuto e avrà effetti ancora più anomici di quelli che già misuriamo, ogni giorno. Ecco perché è importante parlarne. Con la consapevolezza dei limiti della esperienza personale, la mia compresa, desidero mettere nero su bianco alcune cose che considero fondamentali per costruire una comunicazione pubblica di…

  • Comunicare, secondo me

    Raccontare e raccontarsi su Linkedin

    Care Volpi, chi l'avrebbe mai detto che alla fine avrei aperto anche io un profilo Linkedin? Dopo molte resistenze il salto è compiuto e oggi vi presento il profilo, ancora incompleto, per la consueta condivisione di esperienze. Certo, questo profilo richiederà maggiore attenzione di quanta non ne metta per gli altri social network, perché su Linkedin si parla di professionalità tra professionisti, e non si può abbozzare e nemmeno buttarla in caciara! Perché ci ho messo tanto ad aprirne uno? Come sono riuscita a superare l'empasse e a trovare la chiave giusta per presentarmi? E' quanto vi racconto oggi sul…

  • Storie libri e racconti

    Paolo Poli, una genialità che ci manca

    "Figliole, siamo tutte vecchie! Non dovete avere paura della morte. Finché ci siamo noi non c’è la morte, quando c’è la morte, non ci siamo più noi. Non ci si incontra mai. E’ un appuntamento sempre rimandato". Paolo Poli, attore, una genialità che ci manca, sempre con noi. Perché l'arte è così. Non muore. Non muore mai.

  • Femminile, plurale

    Cosa vuoi fare da grande?

    Cosa volevi fare da grande? Chissà quante volte ti sei fatta questa domanda e quante aspirazioni, sogni, desideri ha evocato nella tua infanzia e adolescenza! Torna la rubrica "Storie di donne", in collaborazione con l'amica Brunella Borsari, in cui ci raccontiamo entrambe, tessendo un filo che ci riporta alla nostra identità di donne e alla nostra voglia di essere noi stesse, nonostante tutto e di fronte a tutti. Storie che appartengono al nostro passato ma forse anche un po' al vostro. Venite a leggere e raccontate le vostre sul blog! Vi aspettiamo, buona lettura!

  • Una rete per discutere, una rete per governare
    Comunicare, secondo me

    Una rete per discutere, una rete per governare

    Una rete per discutere Da anni insisto sulla necessità di partecipare attivamente al progresso della società. Lo faccio perché credo nella cittadinanza attiva, nella responsabilità, nella necessità di non lasciare ad altri che agiscono nell’ombra il diritto di coartare comportamenti, azioni, idee, persino pensieri e sentimenti. Chi crea la paura per poi governarla, ne ho parlato in questo articolo. Credo di agire questa scelta anche nella mia scrittura (lo testimoniano le storie e i romanzi che scrivo), nella mia vita da sportiva, nel blog. Lo considero un atto di coerenza, anche se mi rendo conto che lo strumento cambia il…