• Senza categoria

    Epreuve Navigateur

    E rieccomi a raccontarvi questo penultimo giorno di regate. Oggi vale doppio perché recuperiamo una giornata in cui non abbiamo regatato per eccesso di vento (vedi articolo precedente). Dunque doppia regata (e doppio divertimento,   fatica, ecc ecc). L’epreuve navigateur La novità è l’ Epreuve Navigateur, una prova circolare in senso orario nei pressi dell’imbocco del canale di Sibenik, lunga circa 7/8 miglia, con percorso intorno a due isole. La linea di partenza resta aperta due ore e c’è un tempo massimo per completarla. Gli equipaggi scelgono dunque quando partire. Noi abbiamo calcolato un’ipotetica velocità in relazione al vento e alle miglia da percorrere e ci eravamo dati…

  • Senza categoria

    Una bolina lunga 20 miglia

      Eccoci qui nel porto di Skradin Ieri avrete capito la regata è stata annullata per ragioni di sicurezza. Il problema di questa festa è che ci sono equipaggi molto diversi tra di loro, e così la sicurezza è da regolare in base all’esperienza. Ieri, dopo la cancellazione della regata (e molti equipaggi delusi, compresi noi)  siamo usciti dal porto per fare qualche bordo. C’erano dai 7 ai 15 nodi, meno che il giorno prima. Ma col senno di poi non si macina la farina e così abbiamo goduto di un paesaggio spettacolare nella piena tranquillità della veleggiata e amen. La bellezza di Piskera si apprezza…

  • Senza categoria

    Al traverso nel mare di Murter

    Diario di bordo Sto scrivendo tra un bordo e l’altro della seconda regata di cui vi racconterò stasera. Intanto ecco a ieri la situazione e scusate la forma, non è bellissima se Il primo giorno di regata vola letteralmente via con vento a 20 nodi con raffiche anche più forti. La randa della nostra barca, Anja, è un fazzoletto comparata a quelle delle altre barche in regata. È una delle ragioni per cui non chiude la bolina come vorremmo. Ma sembra sana, è abbastanza. Alla partenza il vento forte, girato rispetto a quello previsto, ha suggerito al Comitato di Regata una modifica della linea.  Si va…

  • Senza categoria

    Long way Zadar

    Si dice che il bello del viaggio non sia arrivare ma godere del mentre. Sono abbastanza d’accordo. Anche se il viaggio verso Zadar questa volta è stato molto “mentre”. Ma ci ha consentito di scoprire una larga parte della stretta terra di confine tra Italia, Slovenia e Croazia. E di apprezzarne i cambiamenti. Come ad esempio la chiusura della strada statale al confine con la Slovenia. Il viaggio verso Zadar In direzione Nova Goritza, dove abbiamo dormito e cenato (bene) all’Hotel Primula, non si può passare il confine se non in autostrada. Alla dogana, ufficiali di polizia con l’atteggiamento rude e sospettoso e un’inclinazione al cazzeggio…

  • Senza categoria

    Vele d’Aprile ad Arona

    Arrivare ad Arona di sera e in treno è già di per sé un’avventura. Si assapora l’ebrezza di viaggiare su un treno tipo wild country, a passo d’uomo, quasi per non disturbare. Una stazione dopo l’altra, tutte rigorosamente chiuse tanto da sembrare quasi abbandonate, le due carrozze con controllore, che passa il tempo a bisticciare con chi sale senza biglietto,  arrivano lente lente alla mia destinazione velica. So che, sebbene sia piuttosto tardi, mi stanno aspettando tutti per cenare insieme. Il lavoro mi ha tenuta lontana dalla regata di oggi, poco male, recupero domani. L’importanza del Comitato Organizzatore Sapete, il bello per un Ufficiale di Regata,…