• Passione vela

    L’ormeggio conta (se non volete finire come Valentino e Valentina)

    Recentemente sul Piemonte e Liguria si è abbattuto un nubifragio, tipico di fine novembre ma durato alcuni giorni, che ha prodotto danni a cose e a persone, per fortuna non gravissimi. Era stato ampiamente previsto, ma come al solito le conseguenze ci sono state. Guardando Valentino e Valentina addormentati contro uno dei ponti principali che a Torino scavallano il Po, ho scattato questa foto e mi è venuto in mente che sì, forse si poteva evitare. L’ambiente in cui viviamo reagisce ai nostri stimoli, e proprio sulla prevenzione bisogna lavorare, sia quando si parla di territorio che di barche e.. di ormeggi, anche sui nostri laghi, dove ogni volta che spira un vento più forte del solito qualche danno si genera, ne sa qualcosa il mio Fun.

  • Passione vela

    Meteo in navigazione: osservare le nuvole

      [toc] Sappiamo tutti quanto sia importante osservare il cielo in navigazione e conoscere il meteo. Ma quali sono le cose da osservare e perché? Con questo articolo cominciamo a richiamare all’attenzione alcuni stratagemmi utili a interpretare, e se possibile anticipare, i cambiamenti del tempo meteorologico, cominciando dall’osservazione delle nuvole e naturalmente dall’utilizzo degli strumenti disponibili. Durante il nostro viaggio in Croazia ad esempio – di cui potete trovare tutti gli articoli che lo raccontano a questo link – ogni giorno agli orari stabiliti ascoltavamo le previsioni meteo via radio e, avendone la possibilità, controllavamo anche via internet. D’altra parte salpare l’ancora al mattino presto e prevedere una veleggiata di tutto il giorno a bordo di un Fun, richiede le informazioni più accurate possibili, per mettersi in viaggio senza troppe preoccupazioni. Naturalmente tutto ciò vale anche per la navigazione nei laghi o sotto costa, sebbene di breve durata. Per non parlare delle regate. Conoscere le condizioni…

  • Passione vela

    Pioggia in barca a vela: ripararsi da capo a piedi

    Care Volpi marinaie, chiunque di voi sia stato in acqua in questo week end piovoso ha dovuto fare i conti con un tempo grigio e carico di acqua dal cielo, corredato da un bel vento variabile da nord est e da sud che nella giornata di sabato ha toccato i 30-35 nodi , mentre domenica si è chetato a 10-15 nodi. L’onda come è naturale si è alzata un po’, toccando il paio di metri. Insomma, come si dice in barca, avete ballato un po’. [toc] Pioggia in barca a vela, come attrezzarsi? Beh, ogni tanto succede. La pioggia battente con solo qualche ora di tregua, tutto sommato l’ideale per una giornata di navigazione! O no? Ma certo, ammesso che foste preparati con l’abbigliamento giusto! Su non fate i noiosi, fidatevi che da terra le cose sembrano peggio di come sono veramente e la pioggia in barca a vela, quando c’è vento, è un…

  • Navigare in due con 20 nodi di bolina
    Passione vela

    Navigare in due con 20 nodi di bolina

    Ed è arrivato il vento, anche se non proprio come da previsioni. 20 nodi da SE con mare formato ci hanno costretto a navigare bordeggiando (che bolina, marinai!) per andare verso sud. In genere sono molto affidabili le previsioni meteo dei modelli elaborati dal sito Lamma,  dategli un’occhiata qui. Conoscere il meteo è fondamentale per la navigazione sicura e la ricerca di una rada o un porto protetti dal vento. Considerando il timone a barra e le manovre tutte a mano del Fun, fatevi la vostra opinione a proposito di 8 ore di navigazione in queste condizioni.. Quando abbiamo deciso che non ne potevamo più avevamo il porto di Pula al traverso e abbiamo poggiato. In Istria ci sono marine ben gestite  dall’ACI Marina, quella di Pula è  una di queste. E in più c’è uno sconto del 10% per le barche iscritte al naviglio della Lega Navale Italiana. Ma…