• Quando non ci pensi più
    Storie libri e racconti

    Quando non ci pensi più

    L’ultimo romanzo di Sandra Faè, “Quando non ci pensi più” l’ho letto quest’estate tutto d’un fiato. Che io sappia è l’ultimo a essere pubblicato con GoWare, una start up che punta sul digitale e le nuove tecnologie con la passione per l’editoria. L’ho acquistato subito non appena è stato disponibile sugli store per due ordini di motivi. Sandra scrive bene Sandra è un’amica Mi sento parzialmente responsabile per la copertina (ma questa terza ragione non rileva ufficialmente 😳 )   Appena è arrivato mi sono immersa nella scrittura come sempre fresca e precisa di Sandra, ma poi, e non so dire il perché, ho atteso parecchio tempo prima di farne una Pillola d’Autore. Ma ormai è fatta, e seppur tardivo è giunto il momento di parlarne nel blog, perché il romanzo (si è capito?) mi è piaciuto molto. Tocca argomenti durissimi con la leggerezza e la freschezza che ormai è…

  • Il romanzo che ha vinto il Dea Planeta
    Storie libri e racconti

    Il romanzo che ha vinto il DeA Planeta

    Oggi per la rubrica “Pillole d’autore” vi parlo del romanzo vincitore del DeA Planeta. Ne abbiamo fatto un gran parlare tra di noi mentre il premio era aperto che il silenzio che ne è scaturito dopo la proclamazione della vincitrice mi ha sollecitato un’attenzione. Così, dopo aver fatto le mie Quattro domande ai partecipanti al DeA Planeta ho deciso di andare alla ricerca della vincitrice di questo ambito premio di 150.000 euro che ha fatto gola a molti, come i commenti al mio post dimostrano. Si tratta di Simona Sparaco, vincitrice (e non vincitore, come recita il sito 👿 ) con il romanzo Nel silenzio delle nostre parole, una storia scritta e presentata con uno pseudonimo maschile, Diego Tommasini. Solo ora faccio caso a questa scelta, che ha spiegato con un’immagine efficace “È come andare mascherati a una festa”. Mi ha fatto subito pensare a una scelta opportunistica, che in qualche…

  • Scrivere le nostre paure: la povertà
    Scrittura

    Scrivere le nostre paure: la povertà

    Vi siete mai chiesti qual è l’emozione sull’onda della quale scrivete? Amore, passione, odio, invidia, amicizia. E chissà quante altre ancora. Ma c’è qualcosa di cui scriviamo poco: la povertà. Cercando nella mia memoria qualcosa che mi raccontasse della povertà sono andata  a vuoto. Come se non parlarne allontanasse questa terribile paura della nostra società dalle nostre porte. Ma se non ne parliamo, siamo sicuri di esorcizzrla e non di fissarla ancora più a fondo nella nostra carne? Questo post parla delle nostre paure e delle remore che esse determinano nella scrittura. Comincio dalla povertà, perché è lo spettro con cui molte persone devono fare i conti, ogni giorno della loro vita, specie in questo ultimo scorcio di secolo. Scrivere le nostre paure: la povertà La povertà che fa paura Per povertà intendo una condizione non solo materiale, ma spirituale, mentale e anche economica, of course. Un’accezione ampia per significare…

  • Storie libri e racconti

    Come un dio immortale

    Il blog tour di Maria Teresa Steri approda sulle Volpi che camminano sul ghiaccio L’ho letto quest’estate, tutto d’un fiato, sul mio e-reader nuovo di zecca. La storia di Lyra e Flavio scorre dentro lentamente, un passo alla volta, mentre si addentra in luoghi misteriosi popolati da persone dotate di poteri speciali. Il noir sovrannaturale è ormai la cifra distintiva di questa autrice che nel suo ultimo lavoro esplora la dimensione immortale dell’anima come un viatico per respingere il terrore dell’invecchiamento e della morte. In questa tappa del blog tour ho scelto di concentrarmi su un paio di personaggi di contorno ma non certo minori, che popolano il romanzo e che ho trovato particolarmente interessanti. Rimandano a due temi attuali:il bisogno di essere guidati nel ginepraio del nostro oscuro presente, e la capacità di lasciare andare una relazione quando necessario. L’intervista a Maria Teresa Steri Cara Maria Teresa, bentornata sul…

  • Storie libri e racconti

    Come una piuma – Rosalia Pucci

    Tornano le Pillole d’Autore su questo blog. Oggi ospite delle Volpi è il romanzo d’esordio di Rosalia Pucci, aka Maura Puccini, “Come una piuma“, edito da Prospero Editore. Sono particolarmemte emozionata perché Rosalia è un’amica del blog, lei stessa blogger (visita Scrivere la Vita, il suo spazio in rete) che ho già ospitato qui per parlare del potere terapeutico della scrittura. “Come una piuma”, il romanzo d’esordio di Rosalia Pucci, aka Maura Puccini Oggi però tutta l’attenzione è per “Come una piuma”, un romanzo breve e penetrante che ho letto tutto d’un fiato, dopo averlo acquistato all’ultimo Salone del Libro di Torino. La trama di “Come una piuma” Come una piuma è la storia di Cecilia e della sua amicizia con Veronica, stretta al punto da essere per entrambe indispensabile. Le due donne soffrono di malattie visibili e invisibili. L’una è anoressica, l’altra è nel bisogno del controllo. Le due…