• Coaching

    Dialogare con l’incertezza

    Dialogare con l'incertezza è un percorso di apprendimento alla vita. Significa accettare ciò che accade nel momento stesso in cui accade. Goderselo appieno. La mia a volte estenuante ricerca della verità alla luce di questa consapevolezza vira verso un terreno più accogliente: quello dell'accettazione, del permettermi di essere. Una sensazione di libertà molto piacevole che mi fa restare focalizzata sui miei obiettivi di giugno: il lancio di Càscara (ci son già le prime date!) e diventare, o meglio, essere una coach abilitata! E tu, come senti di dialogare con l'incertezza che senti nella tua vita?

  • Storie libri e racconti

    Càscara is coming!

    Càscara is coming! Finalmente il tempo è arrivato: vi presento il mio nuovo romanzo in uscita a giugno, con qualche anticipazione su trama e personaggi. Ma soprattutto alla ricerca di qualche buona idea su come presentarlo in una - quasi - post pandemia tutta da scoprire!

  • Storie libri e racconti

    La ragazza che ascoltava De André

    Torna sul blog la rubrica "Le similitudini dell'amore", in cui presento e commento romanzi, poesie, racconti selezionati dalle lettrici e lettori del blog in cui l'amore sia descritto attraverso la forma della similitudine o della metafora. Il romanzo di cui parliamo oggi è "La ragazza che ascoltava De André", di Sandra Faè ma l'amore che viene introdotto dalla similitudine non è l'amore romantico tra due partner ma l'amore, controverso, tra padre e figlia. Non mi resta che invitarvi alla lettura.

  • Storie libri e racconti

    Promuovere un libro che parla d’amore sul blog

    Quale sentimento è più evocato e desiderato se non l'amore? La scrittura è amore, e a volte riesce anche a rappresentarlo in modo esemplare. Con questo articolo nasce la rubrica del blog Le Similitudini dell'amore, dedicata tutta alla promozione di libri, siano essi romanzi, racconti o poesie, che abbiano come caratteristica l'amore, descritto attraverso una figura retorica come la similitudine o la metafora. Se volete promuovere il vostro libro e avete scritto un brano che corrisponda a queste caratteristiche, correte a leggere. E gli altri? C'è una sorpresa anche per voi che non avete pubblicato ma che amate i libri,…

  • Scrittura creativa

    2021

    Torna il blog dopo la pausa natalizia, che è stata per me feconda di nuovi progetti e nuove idee per il blog che mi sta dando molte soddisfazioni. Il merito naturalmente è vostro ed è proprio pensando a voi che ho immaginato due nuovi progetti per accompagnare il 2021. Un anno di rinascita, sotto tutti i punti di vista! Dunque cominciamo da noi e da ciò che amiamo di più: scrivere e leggere. Siete pronte care Volpi? Perché quest'anno siete chiamate in causa anche voi... venite a scoprire perché sul blog! Vi aspetto, buon inizio!

  • Scrittura creativa

    Rompere i legami con la tua storia

    Rompere i legami con la tua storia Facoltà della mente umana di creare immagini, di rappresentarsi cose e fatti corrispondenti o no a una realtà Particolare forma di pensiero, che non segue regole fisse né legami logici, ma si presenta come riproduzione ed elaborazione libera del contenuto di un’esperienza sensoriale, legata a un determinato stato affettivo e, spesso, orientata attorno a un tema fisso; può dar luogo a una attività di tipo sognante (come nei cosiddetti «sogni a occhi aperti»), oppure a creazioni armoniose con contenuto artistico (i. artistica), o anche, con un meccanismo che si riallaccia all’intuizione, a conclusioni ricche…

  • Il mondo con i miei occhi

    Sono tornata e porto notizie! Ecco la mia bellissima estate

    E’ stata un’estate apparentemente tranquilla, la prova che per avere un estate piacevole e feconda non serve agitarsi e nemmeno progettare troppo. Quando è il momento le cose arrivano. Vorrei avere questa consapevolezza ogni giorno dell’anno! Come sapete, non siamo partiti. Il Covid ci ha suggerito tranquillità e devo dire che, ancora una volta, questa situazione si sta rivelando una miniera di apprendimento, almeno per me. Viverone ci ha accolti, pellegrini e quarantenati, regalandoci relax, lunghe passeggiate, qualche lettura in più del solito e il tempo per riflettere, quello che mi manca durante l’anno. Perché quarantenati? Perché mentre chiunque rientrava…