• Chi ti ama non tenta di cambiarti
    Femminile, plurale

    Chi ti ama non tenta di cambiarti

      E’ una mattina come tutte le altre, eppure apro gli occhi come se un tuono avesse appena squarciato il cielo silenzioso. Meccanicamente mi giro verso il lato sinistro del letto, allungando un braccio teso di brama. Le mani accarezzano il materasso, invano. Non c’è. Smarrimento e paura, per fortuna dura solo un secondo. Poi la mente ragiona. La mente sa ciò che il mio cuore rifiuta: non c’è, partito per un viaggio di lavoro. Resterà via per un po’, ma di certo tornerà, e il cuore quel lavoro un po’ lo detesta, perché gli provoca continui sussulti.   Mi sollevo, ignorando il rumore delle giunture delle caviglie e barcollando raggiungo il bagno. Lo specchio mi guarda, appannato. I capelli sembrano usciti dalla centrifuga, il volto è segnato dalle lenzuola. Un’altra notte è passata, mancano ancora quattro settimane.   Chi dice che non vi è amore senza sofferenza probabilmente ha…

  • L'esame di mia nipote sulle Radio Girls
    Femminile, plurale

    L’esame di mia nipote sulle Radio Girls. Orgoglio di zia

      Oggi è una giornata speciale per la mia nipotina Marta. Come molte altre ragazze e ragazzi della sua età, sosterrà il suo esame di terza media rigorosamente on line, causa Covid. Un evento del genere, consumato in questa maniera, sarebbe già di per sé qualcosa di speciale, anche se il rapporto con la tecnologia, le video chiamate ecc sia infinitamente più agevole per la sua generazione che per la mia.   Qualcosa le mancherà del rituale classico dell’esame, credo per prima cosa la possibilità di condividerlo con gli altri. Stringersi la mano prima di essere chiamati al banco, scambiarsi sguardi intimoriti e complici, tifare per l’amica sotto torchio e poi, quando tutto è finito, abbracciarsi e correre a festeggiare in un giardino, in una gelateria, a casa. Insieme. Le mancherà sì, anche se l’esame on line dovesse essere il più rigoroso di sempre.   Lo considero al pari di…

  • Il nostro rapporto con il cibo
    Storie libri e racconti

    Yoga: la scienza dell’anima

      La pratica dello yoga e della meditazione (di cui ho parlato in questo articolo dal titolo scherzoso) mi hanno molto sostenuta in questi anni e specialmente nel lockdown. Quando ho imparato a non controllare, nemmeno la supposta “perfezione” della pratica, queste discipline hanno cominciato a “funzionare” e a rappresentare per me una valida alternativa nonché un ancoraggio alla realtà. Ci sono arrivata per vie molto diverse: pratica di altri, passa parola, soprattutto libri. Uno di questi è il protagonista della Pillola d’Autore di oggi.   (Le altre le trovate qui)   Oggi parliamo di Osho e del suo “Yoga: la scienza dell’anima”. Buon ascolto.   Yoga: la scienza dell’anima   Yoga: La scienza dell’anima è un saggio acquistato molto tempo fa, quando ho cominciato ad approfondire la disciplina vedica, prima dal punto di vista esperienziale e poi filosofico-culturale. Osho ha guidato intere generazioni e anche se di recente lo…

  • Trova la tua qualità autentica con il quadrante di Ofman
    Comunicazione e social

    Trova la tua qualità autentica con il quadrante di Ofman

      Avete presente quei comportamenti fastidiosi, che vi fanno accapponare la pelle? Atteggiamenti che osservate negli altri e che non riuscite a sopportare? Non la semplice conseguenza di un disaccordo, ma un prolungato disagio che diventa nella relazione con l’altro quasi un supplizio. A me capita. Quando succede e me ne rendo conto, ci rifletto su e sapete cosa di solito scopro? Che quella condizione di fastidio parla a me stessa. Trova la tua qualità autentica con il quadrante di Ofman e capirai perché ho deciso di approfondire questo tema. In questo articolo descrivo le Core Quality di Daniel Ofman, che ha introdotto al grande pubblico nel testo “Le qualità autentiche. Ispirazione e creatività nelle organizzazioni“.     Trova la tua qualità autentica con il quadrante di Ofman   Quando parliamo di abilità comunicative personali e strumenti per migliorare noi stesse, sappiamo di intraprendere un viaggio che ci porta a…

  • Una Pasqua nel nido
    Il mondo con i miei occhi

    Una Pasqua nel nido

      E in un attimo è aprile. Mi guardo indietro. Poco più di un mese fa le nostre vite si dipanavano con la certezza che fossero uguali a se stesse, giorno dopo giorno. Dal nostro freddo distacco, oh appagante e ingannevole distanza, osservavamo la tragedia che avveniva in Cina come a qualcosa che non ci avrebbe mai riguardato. Illusi. Ancorati alle nostre vite, nella certezza che il Sistema ci avrebbe protetto da ogni cosa, abbiamo proceduto pervicacemente su un crinale pericoloso fino a quando ci siamo fermati, davanti a un muro contro cui abbiamo sbattuto il naso e alla base del quale qualcuno si è fermato, inerme. Non sappiamo quanto durerà ma sappiamo di certo che ci sarà per sempre un prima e un dopo, per ogni cosa che ci apparteneva: abitudini, lavoro, relazioni. Noi stessi. Siamo franati dentro un’epidemia che è diventata pandemia in un modo così rapido e…

  • Diario della quarantena
    Scrittura

    Diario della quarantena: chi lo sta tenendo?

      Mia madre sta reggendo l’urto dell’isolamento alla grande. Non so come sia stato possibile, ma tutti i cedimenti avuti prima dello scoppiare dell’epidemia sono svaniti nel nulla e lei è tornata quella di sempre. Una donna forte, volitiva, indomabile. Questo non mi solleva dale preoccupazioni per la sua malattia che è ancora presente, abbiamo solo interrotto le visite, perché gli ospedali sono chiusi ai pazienti non in emergenza. Di certo però mi aiuta ad andare avanti più serena in questa valle di paura e dolore. Se di serenità si può parlare. Ma sì che si puo’, anzi, si deve. In una delle nostre quotidiane conversazioni telefoniche (ci sentiamo due volte al giorno, la mattina e la sera, prima di cena)  talvolta arricchite da divertentissime video chiamate (mia madre riesce sempre a inquadrarsi la fronte o il soffitto, ma va bene così) ecco che se ne viene fuori con un…

  • Le tue relazioni non devono farti stare bene
    Comunicazione e social

    Le tue relazioni non devono farti stare bene

    Il guest post di oggi è a cura di Giacomo Papasidero, mental coach di Diventare Felici, un sito che ha l’ambizione di essere scuola di Indipendenza Emotiva. Qualche tempo fa mi sono iscritta alla sua mailing list e un giorno nella mia casella email c’era una newsletter che parlava di emozioni e di relazioni, di indipendenza e benessere, di quanto superarle dipenda da noi. La gestione delle emozioni è una delle parti fondamentali del mio manuale “Tecniche di oratoria. Guida all’arte di parlare in pubblico” così come della vita di uno scrittore, che attraverso le emozioni comunica con il suo pubblico, nella forma scritta e, quando presenta un suo romanzo, attraverso le parole e la sua fisicità. È stata questa suggestione che mi ha portato a proporre a Giacomo un guest post che parlasse di relazioni interpersonali e di benessere. Se siamo in equilibrio, se stiamo bene con noi stesse,…

  • Storie libri e racconti

    L’amore ai tempi della Resistenza

      Nel giorno più importante per la democrazia nel nostro paese, torno a cercare le ragioni della mia stessa esistenza nelle Lettere di Condannati a morte della Resistenza.    Torno alla cultura, anche aiutata dalla dichiarazione autorevole di Liliana Segre, senatrice a vita e sopravvissuta ai lager nazisti, ne ha sintetizzato il senso con queste laconiche, parole:    Chi fa politica studi la storia   La storia, la conoscenza, sono strumenti inestimabili per comprendere il passato e il presente e disegnare il nostro futuro. Un futuro che auspico pieno di donne e uomini democratici che testimonino che la Liberazione è stata soprattutto la vittoria dell’amore, della giustizia, della libertà contro l’odio e la guerra.   L’amore ai tempi della Resistenza   Scelgo di parlare di queste lettere perché sono la testimonianza più vera del cuore, della passione e degli ideali di queste donne e di questi uomini, eroi valorosi del nostro…