• Storie libri e racconti

    Moby Dick – Herman Melville

    Questo mese ho affrontato la lettura del “Moby Dick” di Herman Melville. Approfittando della recente scoperta dell’audiolibro, sono riuscita a terminarlo appena in tempo per scrivere la consueta rubrica mensile su questo blog.  25 ore e 34 minuti di ascolto, un’esperienza indimenticabile, su cui voglio tornare in un articolo dedicato. Ma ecco le emozioni che mi ha suscitato e, come sempre, un brano letto da me e qualche curiosità. Buon ascolto! (Vuoi andare subito all’audio? Clicca qui)

  • Storie libri e racconti

    Bagliori nel buio – Maria Teresa Steri

    Ho letto questo romanzo dell’amica Maria Teresa Steri con una facilità notevole e questo è certamente merito della sua scrittura semplice e immediata e della forza della sua protagonista, Elena (un nome, fatemelo dire, mooolto azzeccato 🙂 ). Elena è una donna che vive una relazione che la rende profondamente infelice, anche perché l’amante, distante da lei molte lune, mette continuamente in discussione la sua forma fisica, facendola sentire inadeguata. Ma Elena è anche colei che porta nel cuore un segreto terribile, capace di tenerla sveglia quasi ogni notte: ha commesso un terribile delitto, che sta tenendo nascosto a tutti coloro che ama, ma che non può tenere nascosto alla sua coscienza. Sulla trama non dico altro, perché l’autrice, che cura con attenzione un bellissimo blog, Anima di Carta, ne parla ampiamente in quella sede, perciò vi suggerisco di approfondire la scheda descrittiva del romanzo che si trova sul blog 😉  …

  • Storie libri e racconti

    Manuale del guerriero della luce – Paolo Coelho

    Ci sono libri che sono destinati ad entrare e uscire dalla libreria in cui li abbiamo riposti, perché consultarli diventa quasi una necessità, Il “Manuale del guerriero della luce” di Paolo Coelho è per me uno di questi. L’ho ripreso in mano di recente, in quanto rileggerlo è come una sorta di meditazione personale, un percorso di crescita e di discesa dentro me stessa per capire, giorno per giorno, chi sono davvero. Pubblicato sulla ribruca “Maktub” del quotidiano A Folha de Sāo Paulo e su vari giornali brasiliani e stranieri tra il 1993 e il 1996, il Manuale del guerriero della luce nasce come una specie di feuilletton, e a me i feuilletton piacciono molto. Fno ad ora mi ero concentrata soprattutto sulle piccole sentenze che vanno comprese e fatte oggetto di riflessione continua, direi quasi quotidiana, che caratterizzano questo  manuale. Mi era sfuggito il ruolo della piccola ma splendida…

  • Ascolta il blog
    Comunicazione e social

    Ascolta il blog!

    Da qualche tempo sto riflettendo sugli strumenti che ho a disposizione per veicolare una storia o un racconto. Mi preme offrire qualcosa di nuovo e accattivante, o almeno provarci. E poi, come raggiungere lettori che utilizzano dispositivi differenti, con abitudini differenti? C’è la scrittura, naturalmente, quella che troviamo pubblicata sui libri di carta che amiamo ancora molto, o quella che leggiamo grazie al digitale, proprio come sta accadendo con questo articolo o con un ebook. Non fraintendetemi, adoro scrivere, ma sono ancora alla ricerca di qualcosa di diverso. E penso che così come l’audiolibro possa avere un suo perché al posto del libro cartaceo, come abbiamo già discusso su questo blog in questo articolo, così anche il blog puo’ utilizzare strumenti diversi. Come un file audio per esempio. Avrete capito che oggi vi propongo di ascoltare una storia, una delle storie che ho già raccontato qui, con la differenza che la sentirete raccontare da…

  • Ancora streghe d'Pivron
    Femminile, plurale,  Storie libri e racconti

    Ancora streghe, d’Pivron!

    Lo ammetto, dal sovrannaturale mi sono sempre sentita attratta, chi non lo sarebbe. Per semplice curiosità, paura o ricerca personale. Insomma, le ragioni possono essere molte perché la verità è che, a parte le convinzioni dogmatiche che pure hanno un valore per chi le accetta come tali, non sappiamo, non abbiamo alcuna contezza di cosa ci ruzzoli intorno ogni giorno, intorno a noi, alle nostre esistenze. Ma sappiamo che esiste, anche se non lo percepiamo. La realtà esiste nella mente umana e non altrove. (George Orwell) La realtà è quella cosa che, anche se si smette di credervi, non scompare. (Philip K. Dick) Ha ragione Orwell o Dick? O entrambi? La realtà è dunque soggettiva o oggettiva? Una bella domanda. Qualunque cosa decidiate di rispondere, sappiate che ciò che definite per la realtà varrà anche per l’irrealtà, perché sono speculari. Prendete la storia delle masche, le streghe piemontesi. Donne ai margini…

  • Il bosco segreto delle masche
    Femminile, plurale

    Il bosco segreto delle streghe

    Se avessi saputo che un posto di tale bellezza si nascondeva proprio a poca distanza da Torino, non avrei esitato a frequentarlo prima. L’ho scoperto, durante una recente spedizione radiotelegrafica e mi è venuta voglia di raccontarvelo. Non avevo mai visto niente di simile in vita mia e, credetemi, la foto non è abbastanza per descrivere la sua magia, dovreste proprio andarci. E’ il Monte Pietra Borga sopra Sangano, alle sorgenti del Sangone. I menhir di Trana scoperti grazie alla radio telegrafia  Alzi la mano chi di voi sapeva già che sopra Sangano si trova un incredibile sito celtico che a prima vista ricorda Stonehege. Si trova nell’area del Monte Pietra Borga, che abbiamo risalito per la nostra prima attività SOTA dell’inverno 2016. Come non sapete nulla del SOTA? Dovreste, se siete iscritti a questo blog. Intanto, mentre compilate il form, date un’occhiata a questo articolo in cui vi spiego nel dettaglio che…

  • Il mondo con i miei occhi

    Cuba, missa est

    Isola di Cuba, sono le ore 17.09 ora locale del 19 settembre. Con i capelli al vento Papa Francisco e Raul Castro si salutano all’aeroporto Josè Martì dell’Avana con parole misurate, precise e dialoganti. Raul indossa abiti borghesi. Francisco scende dall’aereo senza papalina. Castro ha appena incontrato Cristina Fernandez, Presidente dell’Argentina, venuta a Cuba per assistere alla messa del Papa. Una riflessione su di lei è necessaria: dopo anni di incomprensioni e contrasti, la Presidente Argentina ora sembra seguire il Papa con rispetto e forse anche con devozione. Questo è un viaggio che colpisce ma che non sorprende. Avevo già scritto su questo blog in questo articolo di come il riavvicinamento tra gli Stati Uniti d’America e Cuba fosse stata opera di Papa Francisco.