• L'esame di mia nipote sulle Radio Girls
    Femminile, plurale

    L’esame di mia nipote sulle Radio Girls. Orgoglio di zia

      Oggi è una giornata speciale per la mia nipotina Marta. Come molte altre ragazze e ragazzi della sua età, sosterrà il suo esame di terza media rigorosamente on line, causa Covid. Un evento del genere, consumato in questa maniera, sarebbe già di per sé qualcosa di speciale, anche se il rapporto con la tecnologia, le video chiamate ecc sia infinitamente più agevole per la sua generazione che per la mia.   Qualcosa le mancherà del rituale classico dell’esame, credo per prima cosa la possibilità di condividerlo con gli altri. Stringersi la mano prima di essere chiamati al banco, scambiarsi sguardi intimoriti e complici, tifare per…

  • Il mondo fuori, come in un film di Bunuel
    Il mondo con i miei occhi

    Il mondo fuori, come in un film di Bunuel

      Dopo quasi due mesi di quarantena forzata, da ieri è cominciato il “disgelo”. Non si tratta di un ritorno alla normalità, ma riappropriarsi di alcuni spazi di libertà sospesi, anche se in venti modi diversi. Tante infatti sono le ordinanze delle regioni. Tocca studiarsi quella giusta e incrociare le dita 🤞 Quanto a me, la prima cosa che ho fatto è stata andare a trovare mia madre e fare una lunga passeggiata con lei. Temevo che la solitudine l’avesse scossa, ma come al solito, mi sbagliavo: è più forte di me, tocca dirlo.   In questo tempo passato a casa sento di aver perso molte…

  • JoJo Rabbit, il mio film per la giornata della memoria
    Storie libri e racconti

    JoJo Rabbit, il mio film per la giornata della memoria

    Lunedì 27 gennaio è il giorno in cui celebriamo la Giornata della Memoria. Ricordiamo il giorno in cui, nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz dall’orrore della sistematica opera di sterminio di massa di ebrei, dissidenti politici, rom camminananti, omosessuali, criminali comuni e persino diversamente abili, accusati di inquinare la supposta razza ariana (che com’è noto non esiste). Scrivo anche qui perché sono convinta che non dobbiamo mai stancarci di ricordare quell’orrore. La revisione storica ormai va di moda e i testimoni, per ovvie ragioni, stanno scomparendo. Dunque a tutte e tutti…