• Editoria: non basta la nuova legge per farla decollare
    Scrittura

    Editoria: non basta la nuova legge per farla decollare

      La scorsa settimana ho pubblicato un articolo sulla difficoltà che riscontriamo nel dedicarci alla lettura in questo periodo di quarantena forzata. Se ve lo siete perso, potete trovarlo a questo link. Al di là delle attitudini individuali, l’isolamento forzato, bambini e adolescenti stipati in casa a causa della chiusura delle scuole, i molti lavoratori in porto con bandiera gialla issata (ripasso del codice nautico internazionale qui)  o reclusi in casa per curarsi o contenere l’emergenza virus, tutti abbiamo pensato che leggere sarebbe stata un’ottima soluzione, un’occasione irripetibile. E invece… Invece i dati dicono altro. Cieli grigi sulle vendite e sul mercato editoriale.   Editoria: non basta la nuova legge per farla decollare   Gli acquisti dei libri crollano, persino nella versione ebook. I dati diffusi qualche giorno fa sembrano raffreddare gli entusiasmi dell’anno scorso e confermare la tesi che in quarantena concentrarsi sulla lettura è difficile, perché la testa…

  • Un 8 marzo tra golpe e democrazia
    Femminile, plurale

    Un 8 marzo tra golpe e democrazia

    Scrivevo qualche anno fa a proposito del Brasile dopo l’impeachment di Dilma Rousseff queste parole, per tentare di trovare una giustificazione politica all’atto di destituzione che furono l’impeachment di Dilma e l’arresto di Lula, vero bersaglio della destra brasiliana.   In un anno Temer ha venduto 57 partecipazioni statali in imprese strategiche nel settore dei trasporti, porti e aeroporti, nel settore dell’energia e dell’acqua (privatizzata l’azienda di distribuzione dell’acqua di Rio de Janeiro) e si prepara a cedere il controllo di un’altra impresa strategica nel settore aeronautico, Embraer, terza industria aerea del mondo. Stessa sorte prevista per la secondo miniera del pianeta, l‘Isntituto de Reaseguros y Vales.   Le ragioni sono sempre le stesse, ma gli strumenti, dal 1968 (anno del colpi di Stato in Brasile) a oggi, sono cambiati, in qualche modo si sono raffinati. Il golpe che probabilmente si sta preparando in Brasile è un golpe per via…

  • La nuova via del femminile
    Femminile, plurale

    Una nuova via per il femminile

      La settimana del dopo Sanremo porta con sé la solita scia di polemiche e opinioni. Il Festival è un evento che deve vendere (musica, pubblicità, professionisti) e per “vendere” occorre far parlare di sé, nel bene e nel male. La gara passa in secondo piano Inteso anche come secondo, terzo, quarto palinsesto orario della serata 😀 . La barca del Festival vira secca verso la componente estetica, la serata da villagio vacanze, la ricerca spasmodica della contraddizione, del gesto clamoroso, dell’abito shock, della polemica e perché no, del gossip. Classe ed eleganza a mio avviso non pervenute. Ma ci sta. È il Festival! La musica passa in secondo piano Lo dimostrano i ricchi cachet degli ospiti e degli artisti famosi (che qualcuno ha pensato di donare in beneficienza, bene) e il confronto con le paghe (vergognose) di alcuni musicisti, che a fronte di un investimento di 15 milioni di…

  • JoJo Rabbit, il mio film per la giornata della memoria
    Storie libri e racconti

    JoJo Rabbit, il mio film per la giornata della memoria

    Lunedì 27 gennaio è il giorno in cui celebriamo la Giornata della Memoria. Ricordiamo il giorno in cui, nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz dall’orrore della sistematica opera di sterminio di massa di ebrei, dissidenti politici, rom camminananti, omosessuali, criminali comuni e persino diversamente abili, accusati di inquinare la supposta razza ariana (che com’è noto non esiste). Scrivo anche qui perché sono convinta che non dobbiamo mai stancarci di ricordare quell’orrore. La revisione storica ormai va di moda e i testimoni, per ovvie ragioni, stanno scomparendo. Dunque a tutte e tutti noi il compito di ricordare, perché ciò che abbiamo visto e sentito sulla nostra pelle non abbia a capitare mai più. E se non credete che tutto questo un giorno possa ritornare, se non vedete, come vedeva Primo Levi, i germi del male ancora…

  • Il messaggio di Greta Thunberg a Torino
    Il mondo con i miei occhi

    Il messaggio di Greta Thunberg a Torino

      La scorsa settimana per Torino è stata davvero speciale: martedì 10 sono arrivate le #Sardine, con la loro carica di speranza e di voglia di partecipazione che ha trascinato moltissimi torinesi. E venerdì 13 è arrivata Greta Thunberg, lasciando un messaggio a Torino a partire dal suo vissuto privato. In piazza con le sardine eravano tantissimi, qualcuno sostiene 40.000!. Le ho raggiunte perché credo fortemente nella bellezza di questa nuova generazione che si affaccia alla discussione politica con toni, argomenti e modi  ben distinti dalla violenza cui certa politica ci ha abituati. Si cantava Bella ciao (ecco la storia di questa magnifica canzone) come in tutte le altre piazze analoghe, ed erano presenti molte generazioni diverse, classi sociali diverse, allegria e voglia di dire “ci sono, e ho ancora voglia di lottare” Un sentimento diffuso che mancava da tempo, anche nella mia città.   Greta Thunberg a Torino  …

  • Una rete per discutere, una rete per governare
    Comunicazione e social

    Una rete per discutere, una rete per governare

    Una rete per discutere Da anni insisto sulla necessità di partecipare attivamente al progresso della società. Lo faccio perché credo nella cittadinanza attiva, nella responsabilità, nella necessità di non lasciare ad altri che agiscono nell’ombra il diritto di coartare comportamenti, azioni, idee, persino pensieri e sentimenti. Chi crea la paura per poi governarla, ne ho parlato in questo articolo. Credo di agire questa scelta anche nella mia scrittura (lo testimoniano le storie e i romanzi che scrivo), nella mia vita da sportiva, nel blog. Lo considero un atto di coerenza, anche se mi rendo conto che lo strumento cambia il modo in cui fai e dici le cose. Ma i contenuti restano gli stessi. Ho scelto perché ne sentivo il bisogno. Forme di comunicazione le più differenziate possibili nell’intento di raggiungere i molti, per accontentarsi di qualcuno in più di quanti ne avrei contattati con il metodo tradizionale del dialogo…

  • Stili di leadership femminile
    Femminile, plurale

    Stili di leadership femminile

    A volte sono le assenze a fare rumore. Ce ne accorgiamo dopo un po’, anche se tutto subito non riusciamo a riconoscerle, poi appaiono all’improvviso e ci fanno riflettere. C’è qualcosa che manca in questa estate di frenesia politica: uno stile di leadership femminile che ispiri questo nuovo passaggio di fase che sta attraversando il paese.   Ho provato una sensazione di dissonanza tra i toni, i modi, i temi posti alla discussione e le scelte effettuate tra l’esterno, ovvero lo spettacolo talvolta scoraggiante cui abbiamo assistito, e il mio universo interiore. Un disagio che mi ha spinto a riflettere.   Innanzitutto su un’assenza, non solo di contenuti ma fisica: quella di protagoniste femminili nella gestione politica dei negoziati e nelle rose dei nomi avanzate dai partiti, eccetto qualche caso sporadico. Cosa che a mio avviso ha generato l’oscuramento di uno stile di leadership femminile che a mio avviso occorre…

  • 8 segreti per la comunicazione politica
    Comunicazione e social

    8 segreti per la comunicazione politica

    Ripropongo aggiornandolo un contributo pubblicato qualche anno fa, più o meno in questo periodo. Quest’anno sono le Elezioni Europee e, ad esempio per quanto riguarda il Piemonte, anche le regionali. Queste ultime senza la doppia preferenza di genere. Ci abbiamo provato, ma la verità è che certa parte della politica non ha voluto.  Non molliamo! Oltre alla partecipazione e della rappresentanza di genere nelle istituzioni,  ciò che importa davvero è il contenuto del messaggio politico. Da cos’è composto un buon messaggio politico? Proviamo a semplificare in 5 semplici punti: riferimenti politico-ideologici una pratica politica conseguente alle parole dette serietà competenza dirittura morale. Non è una classifica, ma un elenco orizzontale. Ognuno di questi punti è necessario e non può essere trascurato. Ognuna di queste caratteristiche contribuisce a sostenere gli 8 segreti. Eccoli. 8 segreti per la comunicazione politica 1) Comunica contenuti credibili Quando vi presentate in pubblico non sarà il…