Comunica*Tech,  Speaker's Corner

La lenta ripresa

La zona bianca avviata ufficialmente ieri non ha “colto di sorpresa nessuno”. Il “liberi tutti” c’è già da tempo e le mascherine, fastidioso ingombro di cui abbiamo dimenticato la funzione, non si indossano più.

Sono a metà percorso di vaccinazione, come il 52% della popolazione. Il caldo mi auguro faccia il resto.

Di bello c’è che sono reduce da un magnifico fine settimana al mare (ci voleva!).

Ho colto l’occasione di una missione di lavoro del mio compagno e mi sono regalata due giorni di spina staccata per davvero. La riviera romagnola non è male e l’entroterra è di una bellezza sorprendente, specie i suoi borghi arroccati come San Leo, prezioso e ben conservato.

Si mangia bene, questo lo sappiamo. Il formaggio di fossa e i salumi sono il top a mio avviso, senza dimenticare piadina e squaquerone. Ho persino bevuto Sangiovese, che di solito non prediligo, e cenato al desco dell’omonimo e famosissimo ristorante in quel di Santarcangelo di Romagna.

Vi posto qualche foto qui, sbirciate!

Un viaggio da ricordare! Anche perché fermarmi a pensare mi ha fatto bene, come sempre.

Dimentichiamo troppo in fretta le cose che succedono, non è sempre un vantaggio.

La lenta ripresa

L’hanno chiamata “la lenta ripresa” ma a me pare che tutto sia tornato a scorrere con rapidità come un tempo, compresi i prezzi al consumo di beni e servizi, di cui ci accorgeremo molto presto.

Ma di lento non c’è nulla.

Unica eccezione, i miei ritmi, molto decompressi, finalmente.

Qualcosa resterà indietro, ne sono consapevole. Devo gestire la nuova situazione familiare (ve ne ho accennato qui) e chiudere questioni su cui ho investito da mesi (è il caso del Master in Coaching evolutivo, di cui sto ancora attendendo l’esito dell’esame finale!).

In alcuni casi devo prendermi cura di cose che affronto con energia e abnegazione da anni (come Càscara, sono in attesa della verifica del cartaceo e ho già le prime date per settembre).

Ma questo week end ho smesso di correre. Ho messo la seconda e procedo a rilento, anche con il blog. Ve ne accorgete, ve ne siete già accorti.

Gli articoli di approfondimento sono sospesi così come le rubriche che ho lanciato a inizio anno. Riprenderanno, come ogni cosa, dopo questa calda estate che dedicherò alla rimessa a punto del blog e dei suoi articoli più di tendenza.

Sto anche pensando a una sezione dedicata al coaching, ma è troppo presto pe anticiparvi qualcosa. Stay tuned 🙂

Di tanto in tanto vi aggiornerò sulle novità, ma non sempre rispettando la pubblicazione settimanale. Insomma, mi prendo qualche libertà. Chi non ne ha bisogno?

Libertà che userò per leggere e approfondire le tematiche che mi sono care.

Il punto sulle letture e altre novità

Finalmente sto leggendo Tutti gli amori imperfetti di Grazia Gironella, che non delude mai con le sue storie che fanno riflettere, oltre che avvicinarci a quell’età, l’adolescenza, così piena di dubbi ma anche di esplosioni di pura energia. Che nostalgia!

Ho acquistato una nuova Moleskine (qualcosa bolle in pentola, ma non è un romanzo) e mi preparo a un’estate come sempre piena di buone intenzioni ma con un solo, sano e preponderante obiettivo: riposare e riprendere in mano le priorità della mia vita.

Mi attende un autunno di scelte. Non desidero altro che di essere pronta al cambiamento di cui sento l’assoluta necessità.

E voi care Volpi, su che cosa sentite di avere bisogno di cambiare marcia? Come vi state preparando all’estate?

E' gentile condividere
0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami per
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

20 Commenti
Recenti
Vecchi Più votati
Opinioni in tempo reale
Vedi tutti i commenti
Grazia Gironella
2 anni fa

(Perché se uso il tasto “rispondi” poi mette il commento come a se stante? Bah!)

Grazia Gironella
2 anni fa

Maya gioca a calcio, non lo sapevi? XD Scherzi a parte, sai già la risposta, visto che hai commentato il mio ultimo post: alla sua età, si è fatta venire in mente di correre dietro a una macchina in cui abbaiava un rivale.Bella idea! (Mi speri meglio? Ehm… si nota molto?)

Marina
2 anni fa

Io sto solo aspettando che mio figlio finisca gli esami universitari e poi via, si scende in Sicilia! Quest’anno non tornerò a Roma subito dopo le ferie, ho deciso che mi intratterrò più a lungo giù, per stare con i miei che non vedo da un anno. A giorni, staccherò anch’io l’impegno con il Taccuino,il caldo non mi fa fare un tubo, scrivere meno che mai!
Per fortuna ho una bella veranda: il balconing mi aspetta!

Giulia Lu Dip Mancini
2 anni fa

Magari scrivo un post sull’argomento, il rallentamento programmato…

Luz
2 anni fa

Come sempre ottimi propositi.
A me è caduta la proverbiale tegola in testa, è venuta a mancare mia suocera, stiamo così facendo spoletta fra Lazio e Calabria per la miriade di cose da sbrigare.
Ci sono momenti di grandissimo sconforto, avrei voluto dedicare nei tempi un post ai miei 50 anni ma devo rinviare. Lo spirito c’è sempre ma anche tanta stanchezza…

20
0
Che ne pensi? Dì la tua!x