23 aprile giornata mondiale del libro
Storie libri e racconti

23 aprile, la festa del libro

 

Il 23 aprile è la data scelta dall’UNESCO per celebrare la Giornata Mondiale del Libro.

L’obiettivo è promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright.

La data del 23 aprile come festa del libro è stata scelta perché è il giorno in cui sono morti, nel 1616, tre scrittori considerati dei pilastri della cultura universale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garciloso de la Vega.

Chi non ricorda i loro capolavori?

Quest’anno la ricorrenza arriva nel momento più difficile dell’editoria italiana: un calo vertiginoso delle vendite, pubblicazioni ferme e le librerie riaperte da pochi giorni.

Della situazione dell’editoria nel 2020 ne ho di recente parlato qui.

23 aprile, la festa del libro

Il nostro passatempo preferito, leggere, diventa oggi ancor di più una risorsa.

Il #Coronavirus sta cancellando gran parte di una generazione, quella che ci ricollega con la storia del nostro paese  che tra due giorni celebreremo, che rappresenta e trasmette la nostra storia orale.

Leggere diventa una forma di Resistenza.

Il Coronavirus non ci renda ciechi

 

Come celebrarla?

 

Ma è ovvio, leggendo.

Il vostro libro preferito, che tenete accanto a voi tutti i giorni.

Sfogliatelo, per riscoprire le ragioni per cui lo avete amato tanto e tutti i dialoghi e le ambientazioni che non ricordavate affatto.

Il mio è I fratelli Karamàzov, di Fëdor Dostoevskij. Immortale

 

Leggete il libro che avete tenuto fermo in un angolo della libreria da tempo.

Forse l’avete acquistato per caso, forse lo avete avuto in regalo, di certo, se fosse stato per voi, non l’avreste scelto.

Chi dice che non sia la chicca che attendevate da tempo?

Per me è stato La leggenda della rosa di Natale, di Selma Lagerlöf.

 

Serve un aiutino? Ci sono le Pillole!

 

Ho recensito, con letture e video, alcuni dei miei libri preferiti in questa rubrica.

Corri a dare un’occhiata!

 

Le Pillole d’Autore

 

 

C’è un perché nella scelta dei libri che amiamo?

 

Certo che c’è.

Il più importante perché si chiama passione. Quella che ci travolge, letteralmente, attraverso la lettura.

Il sogno di ogni scrittore è proprio questo: sapere che ciò è avvenuto in molti dei suoi lettori.

Poi ce ne sono altri.

I miei sono questi:

 

... non mi accontento di ciò che ho imparato fino ad ora

… mi piace confrontarmi con ciò che è altro da me

…. penso che l’immaginazione possa essere rivoluzionaria

…. perché mi voglio bene

… perché il mondo non è esattamente come piace a me. Così cerco quello più affine tra le righe e la fantasia

… perché a volte perdermi nelle storie degli altri mi fa vedere con occhi diversi le mie

… perché è un piacere conoscere nuove autrici e nuovi autori

… perché toccare con mano una storia significa portarla con sé, per sempre.

 

 

E voi care Volpi, come celebrate questa giornata?

Avete un libro preferito e uno che avete scoperto dopo averlo messo in un angolino della libreria?

Raccontatemelo, intanto Buon 23 aprile!

 

Articolo pubblicato nel 2018 e aggiornato in data odierna

E' gentile condividere
0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami per
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

19 Commenti
Recenti
Vecchi Più votati
Opinioni in tempo reale
Vedi tutti i commenti
robby roby
6 anni fa

Leggere è bello, è viaggiare nella storia, è viaggiare nel mondo della fantasia, è sognare, è un passatempo molto piacevole. Un libro è un amico. Per questa giornata ho deciso di regalare un libro: http://haylin-robbyroby.blogspot.it/2018/04/un-libro-per-teregalo-in-occasione.html

Barbara
6 anni fa

#ioleggoperché è un evento programmato in genere in ottobre, non so perché abbiamo scelto quel periodo. Posso dire di aver festeggiato la giornata mondiale del libro ricevendo l’accredito per il Salone di Torino e prenotando l’albergo (poche camere e prezzi in aumento!) Finalmente ci conosceremo di persona Elena! 😀

Barbara
Rispondi  Elena
6 anni fa

Non è gratis: su una pagina del sito è indicato gratuito per i blogger non giornalisti (forse pagina dell’anno scorso), ma su quella delle informazioni sui vari ticket, aggiornata a quest’anno, è un ridotto. E alla fine mi hanno mandato un ridotto (da 10 a 5 euro). Ma è sempre un modo per farsi conoscere, il dato di appartenenza alla schiera dei blogger resta da qualche parte, no? 😉

Barbara
Rispondi  Barbara
6 anni fa

Non lo so se Sandra e Nadia ce l’hanno, ma siete ancora in tempo a richiederlo! 😉

Patricia Moll
6 anni fa

Per me è 23 aprile quasi ogni giorno. Appena posso leggo, Anche solo due pagine ma leggo.
#ioleggoperchè… mi piace!

Adesso ci penso e preparo il post ovviamente linkandoti.
Ciao!

Patricia Moll
Rispondi  Patricia Moll
6 anni fa

Elena, pubblico il post il 25 aprile. Ciaooooo

Patricia Moll
Rispondi  Elena
6 anni fa

Allora… il mio post è qui < a href=”https://hermioneat.blogspot.it/2018/04/dal-blog-di-elena-ferro-parlando-di.html”>QUI

Quanto alla descrizione hai sbagliato solo nel magra come un chiodo ahahhhaah
Oddio, non sono cicciona ma sono piccola e i miei sessanta chili purtroppo ci sono ohimè! ahahahah
Ah, i capelli… una volta erano bruni. Ora “fiammeggiano” ahhahahaha
Sul’età sorvoliamo perchè mi avvicino quasi al terzo ventennio :D)
Ciaooooo

Brunilde
Brunilde
6 anni fa

Leggo perchè:
… una vita non mi basta
…amo viaggiare nel tempo e nello spazio
…senza Il Gattopardo, Il dottor Zivago e Piccole donne non sarei quella che sono

Il 23 al’alba affronterò un lungo volo per una breve vacanza, quindi sarà un giorno felice in cui leggerò molto, ma non ho ancora deciso:cosa ( mi occorre qualcosa di scorrevole e avvincente ) e come, carta o Kindle? Accetto suggerimenti!

Felice 23 aprile a tutte le volpi !

Sandra
6 anni fa

Celebrazioni ogni giorno per me e come già dissi “leggere è un occasione per essere felici!” Tornerò sull’argomento da me, spero in serata, dopo un meraviglioso aperitivo ieri sera con Raul Montanari. Ho ancora i brividi.

19
0
Che ne pensi? Dì la tua!x