Crescita personale,  Recensioni in pillole,  Speaker's Corner,  Storie libri e racconti

Come una piuma – Rosalia Pucci

Tornano le Pillole d’Autore su questo blog. Oggi ospite delle Volpi è il romanzo d’esordio di Rosalia Pucci, aka Maura Puccini, “Come una piuma“, edito da Prospero Editore.

Sono particolarmemte emozionata perché Rosalia è un’amica del blog, lei stessa blogger (visita Scrivere la Vita, il suo spazio in rete) che ho già ospitato qui per parlare del potere terapeutico della scrittura.

“Come una piuma”, il romanzo d’esordio di Rosalia Pucci, aka Maura Puccini

Come una piuma - Rosalia Pucci
Io orgogliosa con la mia copia di “Come una piuma”. Mi manca solo la dedica!

Oggi però tutta l’attenzione è per “Come una piuma”, un romanzo breve e penetrante che ho letto tutto d’un fiato, dopo averlo acquistato all’ultimo Salone del Libro di Torino.

La trama di “Come una piuma”

Come una piuma è la storia di Cecilia e della sua amicizia con Veronica, stretta al punto da essere per entrambe indispensabile.

Le due donne soffrono di malattie visibili e invisibili. L’una è anoressica, l’altra è nel bisogno del controllo.

Le due amiche alimentano in questo modo la loro amicizia fino al tragico epilogo per una delle due. Un epilogo che sorprende e che lascia un grande spazio alla speranza.

Il brano che ho scelto per voi

La scrittura

Mi ha colpito la scrittura di Rosalia. Pulita, quasi asettica, densa di emozioni nascoste che via via ci vengono offerte con pudore e attenzione.

Un romanzo corto o un racconto lungo se preferite, sostanzialmente onesto. Traspare in questo caso molto di ciò che una donna vive nella sua esperienza di vita, le sue emozioni, le sue paure, le incertezze, le cadute.

Scrivere è vita, ci dice Rosalia nel suo blog. E leggendo questo romanzo noi riusciamo a comprendere quanto sia vera questa affermazione per lei e per noi tutte.

Il finale a sorpresa di questo dolcissimo romanzo scritto da Maura sotto pseudonimo (un giorno le chiederemo anche il perché) giunge dopo una catena inscindibile di ricordi e di flash back con i quali il romanzo stesso è costruito.

Un tema difficile

Maura è brava nell’alleggerire il carico di dolore a angoscia che il tema dell’anoressia (che avevo già trattato in questo blog più volte, con articoli come Anoressia: 10 mantra per uscirne, o Magre da morire, per citarne solo alcuni) solleva a chi lo vive e a chi vi assiste.

Un argomento di grande attualità che purtroppo attanaglia molte giovani donne, giovani uomini e le loro famiglie.

Il mio auspicio è che romanzi come questo possano portare quella speranza che sola rappresenta la chiave per uscire dal buio dell’anima in cui a volte sprofondiamo.

Dove trovarlo

Come una piuma” si trova sul sito di Prospero Editore, nelle librerie, o più comodamente in rete.

Come al solito di seguito il link per acquistarlo su Amazon.

Ho appena postato una recensione, vi invito a fare lo stesso con tutti i romanzi che leggete. Gli autori e le autrici vi ringrazieranno, statene certi!

E con questo è tutto. Un saluto alla cara Rosalia e alla sua bella isola, L’Elba.

E' gentile condividere
0 0 voti
Article Rating
Iscriviti
Notificami per
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

12 Commenti
Recenti
Vecchi Più votati
Opinioni in tempo reale
Vedi tutti i commenti
mariateresasteri
5 anni fa

Un’ottima presentazione di un libro che è piaciuto molto anche a me, e sono contenta di questa sincronia dei nostri post. E’ stato emozionante poi ascoltare il brano che hai scelto, che ha reso giustizia alla bella scrittura di Rosalia/Maura e al tema trattato, non facile di sicuro. Interessante anche quello che hai detto qui sopra nel commento su Veronica, hai ragione è un personaggio con una sfaccettature interessante che ha avuto una grande parte secondo me nella riuscita della storia.

Patricia Moll
5 anni fa

Ok, Elena 🙂 Dopo aver letto questo post e sentito te, dopo aver letto l’intervista di Maria Teresa Steri e curiosato sul blog di Rosalia non posso fare a meno di acquistarlo.
Sono diventata troppo interessata e curiosa. Tratta anche di un tema di cui conosco praticamente nulla mentre invece è di importanza vitale per chi ne soffre e per i familiari.
Ciaooo

Rosalia Pucci
Rispondi  Patricia Moll
5 anni fa

Sei davvero gentile, Patricia. Grazie per la fiducia;)

Rosalia Pucci
5 anni fa

Lo spero! L’umanità ha bisogno di bellezza.Grazie ancora, amica mia!

Grazia Gironella
5 anni fa

Complimenti a Rosalia per questo romanzo che si sta facendo conoscere nel miglior modo possibile. Lo metto in lista letture. 🙂

12
0
Che ne pensi? Dì la tua!x